Wrc 2013, Rally di Francia: Ogier conquista titolo e vittoria [FOTO e VIDEO]

Ogier conquista vittoria e titolo iridato nel Rally di Francia 2013

da , il

    Corona nel migliore dei modi la vittoria del mondiale, Sebastien Ogier. Dopo una prima giornata non particolarmente brillante, il pilota della Volkswagen riesce a svettare nella generale e guadagnarsi l’ennesimo successo stagionale.

    L’ultimo a mollare è stato Dani Sordo, che fino a due speciali dal termine ha spinto a tutta provando a recuperare il gap dalla Polo WRC. La vittoria nella speciale numero 18 non è basta, così deve accontentarsi del secondo posto a 12″ da Ogier. E’ comunque il primo dei piloti Citroen, vista la sorte capitata a Sebastien Loeb.

    O tutto, o niente. Il Loeb-pensiero nell’ultimo rally della carriera (finora) si può sintetizzare con poche parole, direttamente dell’interessato: “Non sono contento per come è finita, ma non ero in lotta per il titolo e non mi servivano i punti”. Ma come (e quando) è finito il rally di Francia per Loeb? Prima speciale della giornata, la numero 15. Pioggia e gap da recuperare. Loeb parte a tutta ma viene tradito dall’asfalto: “Ho iniziato a tutta perché eravamo tutti ravvvicinati: quarti e in lotta per la vittoria, ma non è andata come previsto. Ho perso il posteriore su una veloce curva a destra, poi un testacoda e siamo finiti nel fosso”. Capottamento e DS3 ruote per aria.

    Classifica generale Rally di Francia 2013

    1. OGIER 2:53:07.6

    2. SORDO +12.2

    3. LATVALA +19.5

    4. NEUVILLE +1:14.1

    5. NOVIKOV +3:10.9

    6. HIRVONEN +3:37.7

    7. MIKKELSEN +4:04.2

    8. OSTBERG +4:35.2

    9. KUBICA (WRC2) +9:31.4

    10. DUMAS +11:55.8

    Cronaca seconda giornata Rally Francia 2013

    Cinquantasei chilometri: è il terreno che manca prima che ne resti solo uno sul gradino più alto del podio. Il Rally di Francia 2013 ha vissuto una seconda giornata thrilling, conclusa con quattro piloti racchiusi in 5 secondi. E’ Jari Matti Latvala a precedere Dani Sordo, quattro decimi strappati nell’ultima speciale di giornata, la SuperSpecialStage. Poi Ogier e Loeb, quest’ultimo al traguardo delle 900 prove speciali vinte, dopo essersi aggiudicato la numero 10. Ben cinque, invece, sono andate a Ogier.

    «E’ incredibile la battaglia che stiamo vivendo. E’ uno dei rally più grandi in cui sia stato coinvolto. Forse sono stato troppo cauto in un paio di speciali, ma la cosa principale è stata il non aver fatto errori», ha commentato Latvala.

    Sta tra i big assoluti anche Dani Sordo, che recrimina per il tempo perso sull’ultima speciale di giornata prima della prova spettacolo.

    Classifica provvisoria Rally Francia 2013

    1. LATVALA 2:18:58.3

    2. SORDO +0.4

    3. OGIER +1.5

    4. LOEB M +5.0

    5. NEUVILLE +1:10.4

    6. NOVIKOV +2:16.4

    7. HIRVONEN +2:43.1

    8. OSTBERG +2:57.2

    9. MIKKELSEN +3:19.2

    10. PROKOP +5:25.2

    La prima giornata

    Con i riflettori tutti puntati su Sebastien Ogier, quasi è passata in secondo piano la prima giornata del Rally di Francia 2013. Conferma quanto di buono aveva saputo esprimere sull’asfalto tedesco Thierry Neuville, abile a indovinare la strategia e prevedere il meteo. Il belga della Ford ha optato per gomme diverse da tutti gli altri sia al mattino che al pomeriggio, scelta premiante visto che si trova in testa al rally con quasi 10 secondi su Dani Sordo. Stessi interpreti del rally di Germania, a testimoniare come siano tra i migliori su asfalto.

    Nei passaggi pomeridiani, dopo che tutti avevano copiato la scelta delle gomme morbide di Neuville – intanto passato alle dure – pensando continuasse a piovere, l’asfalto è rimasto asciutto, avvantaggiando ulteriormente la Ford RS. Tre speciali vinte su sei complessive e a pagare dazio è soprattutto Sebastien Loeb, “precipitato” in quarta posizione con 12″2 di distacco. Quinto Ogier mentre Latvala è in lotta per la vittoria, visti gli 11″7 da Neuville.

    Classifica provvisoria Rally Francia 2013

    1. NEUVILLE – 1:08:56.5

    2. SORDO +9.8

    3. LATVALA+11.8

    4. LOEB +12.2

    5. OGIER +28.7

    6. NOVIKOV +1:03.6

    7. MIKKELSEN +1:26.4

    8. HIRVONEN +1:33.5

    9. OSTBERG +1:37.5

    10. PROKOP +2:36.3

    Ogier subito campione

    La gioia arriva subito, merito della Power Stage in apertura del Rally di Francia 2013. Sebastien Ogier e Julien Ingrassia mettono a segno l’obiettivo rincorso a lungo: il titolo iridato è loro. Terzi nella speciale d’apertura, dietro a Dani Sordo e Thierry Neuville, la coppia vincente della Volkswagen ha suggellato un’annata perfetta, fatta di trionfi in serie e interrotta solo dall’altro Sebastien, quello a mezzo servizio, Loeb.

    «Sono felicissimo! Potrei abbracciare tutto il mondo in questo momento, è una sensazione impossibile da descrivere», ha detto Ogier subito dopo la Power Stage. Per lui l’incoronazione avviene in casa, sulle stradine dell’Alsazia, dopo due rinvii dovuti esclusivamente alla matematica che teneva ancora in vita le speranze di Neuville.

    «Negli ultimi giorni ho provato a non pensarci troppo [al titolo], per evitare di commettere errori. Adesso è un sollievo immenso. Da ragazzo mi meravigliavo delle auto e dei piloti al Rally di Montecarlo con mio padre, nella casa di Gap, adesso io e Julien siamo campioni del mondo». Ingrassia che si è ritagliato anche il suo spazio, la visibilità che al co-pilota viene spesso ingiustamente negata. In Argentina, quando balzò giù dalla Polo Wrc per aprire il cancello chiuso proprio nel bel mezzo della speciale. Sono stati i più forti, a bordo della macchina migliore. E’ il giusto coronamento di una stagione impeccabile.

    Adesso si riparte con il rally di Francia, perché c’è da vincere l’appuntamento di casa e lottare con Loeb: il miglior modo di impreziosire la corona iridata appena conquistata.

    Anteprima Rally Francia 2013

    Rally Germany 2013

    Strasburgo, Alsazia. Individuato il dove, andiamo al cosa: Rally di Francia 2013. Perché? Ecco, già qui si apre un ventaglio di ragioni per non perdere i tre giorni di gara con le wrc impegnate nel secondo rally su asfalto dell’anno. Sebastien Ogier non dovrà far miracoli per agguantare il titolo iridato che da tre gare la matematica vuole assegnargli ma, per un verso o per l’altro, è costretto a rimandare. Appena 1 punto ancora da guadagnare su Thierry Neuville, praticamente sarà sufficiente arrivagli davanti e non avrà problemi.

    Ma non può bastare, in realtà. E qui c’è il secondo perché del Rally di Francia 2013. Torna Loeb al volante della Citroen DS3 e già è abbastanza per alzare le antenne.

    In Germania la casa transalpina ha confermato il suo primato sull’asfalto, mandando a vincere Dani Sordo, dopo la doppia defezione delle Volkswagen di Ogier e Latvala. In Francia tutto lascia presagire ancora una volta un Loeb all’arrembaggio, deciso più che mai a rovinare la festa dell’altro Seb.

    Non salirà più su una wrc Loeb dopo domenica, almeno questi sono i programmi, con il 2014 rivolto al mondiale Wtcc. Un motivo in più per lasciare un segno, un ricordo, una zampata nel giorno più significativo per la Volkswagen e Ogier. C’è anche la statistica a dare stimoli, semmai ne servissero ulteriori: sei vittorie per Didier Auriol, sei per Loeb, sono i recordman del rally in Francia e con un successo balzerebbe in testa solitario.

    Dal canto suo Ogier arriva da una vittoria autorevole, un dominio assoluto, in Australia: «Nonostante l’Australia sia stato un gran rally per Volkswagen e per me, alla fine le sensazioni erano un po’ strane: avevamo vinto, ma mancato il titolo per un punto. Comunque, si è presto rivelato che era solo questione di tempo prima che completassimo l’ultimo step. Può essere che otterremo quel punto già nella Power Stage, che in Francia sarà l’apertura. In ogni caso, il nostro obiettivo è ancora una volta di vincere la gara e segnare più punti possibili per la Volkswagen nel campionato Costruttori».

    Programma Rally di Francia 2013

    Giovedì 3 ottobre

    SS01P Straßburg – 4.55 km – partenza prima macchina alle 16:00

    Venerdì 4 ottobre

    SS02 Klevener 1 – 10.66 km – partenza prima macchina alle 09:18

    SS03 Massif des Grand Crus 1 -13.04 km

    SS04 Vosges-Pay d’Ormont 1 – 34.34 km

    Service C (Straßburg Zénith), 30 min. 13:22

    SS05 Klevener 2 – 10.66 km – partenza prima macchina alle 14:40

    SS06 Massif des Grand Crus – 13.04 km

    SS07 Vosges-Pay d’Ormont 2 – 34.34 km

    Sabato 5 ottobre

    SS08 Hohlandsbourg 1 – 28.48 km – partenza prima macchina alle 9:23

    SS09 Vallée de Munster 1 – 16.73 km

    SS10 Soultzeren 1 – 19.93 km

    Remote Service F (Colmar), 15 min. 13:14

    SS11 Hohlandsbourg 2 – 28.48 km – partenza prima macchina alle 13:57

    SS12 Vallée de Munster 2 – 16.73 km -

    SS13 Soultzeren 2 – 19.93 km

    SS 14S Mulhouse – 4.65 km – partenza prima macchina alle 18:00

    Domenica 6 ottobre

    SS15 Vignoble de Cleebourg 1 – 14.60 km – partenza prima macchina alle 9:23

    SS16 Bischwiller-Gries – 7.95 km

    SS17S Haguenau 1 – 5.74 km

    Regroup (Haguenau) 11:28

    SS18 Vignoble de Cleebourg 2 – 14.60 km – partenza prima macchina alle 12:45

    SS19 Bischwiller-Gries 2 – 7.95 km

    SS20S Haguenau 2 – 5.74 km