WRC, i numeri di Volkswagen nel mondiale rally

WRC, i numeri di Volkswagen nel mondiale rally

Dopo quattro stagioni, lascia l'auto più vincente della storia

da in Rally 2017, Volkswagen WRC
    WRC, i numeri di Volkswagen nel mondiale rally

    Ha trovato pochi avversari in grado di intralciarne il percorso. Volkswagen lascia il mondiale rally con una sequenza di record destinati a restare a lungo imbattuti. Dal debutto nel WRC, a metà gennaio del 2013, fino all’addio in Australia, chi ha saputo tenersi dietro la Polo R WRC è stata la compagine Citroen con Loeb e Meeke, in momenti diversi, il primo nelle sue uscite a metà servizio, tra un impegno nel WTCC e l’altro, Meeke anche lui in una stagione a singhiozzo, causa sviluppo della nuova C3 WRC da portare avanti. Il britannico, a onor del vero, ha strappato la prima vittoria in carriera già nel 2015. Poi le Hyundai, pronte a mettere pressione e avvicinare sempre più le prestazioni di Ogier, Mikkelsen, Latvala.

    Dal Rally di Montecarlo 2017 si avranno altri protagonisti, possiamo attenderci ancora un Sebastien Ogier ai blocchi di partenza, forse con M-Sport. Tra i costruttori, tuttavia, saranno Hyundai, Citroen, Toyota, Ford M-Sport a giocarsi il titolo. Cambieranno gli attori e cambieranno le macchine, molto più evolute, accattivanti nel look e veloci. Volkswagen lascia con 52 rally all’attivo, di cui 43 conclusi da vincente, oltre l’80% di gare vinte tra quelle alle quali ha partecipato.

    E’ un elencare di numeri che comprende anche gli 87 podi, i quattro titoli mondiali tra i piloti e i costruttori, le 51 Power Stage disputate, vincendone 39 (oltre il 30%). A Wolfsburg hanno contato anche l’ora esatta nell’arco di tempo in cui sono stati impegnati sui campi di gara: il via alle 9:07 di Latvala al Montecarlo 2013, il 16 gennaio, la chiusura alle 9:07 del Rally d’Australia 2016, il 20 novembre con Mikkelsen. Prima Polo R WRC in prova speciale e ultima a uscirne.

    Ogier-Ingrassia è stato l’equipaggio che ha dominato più degli altri, più di Mikkelsen-Jaeger e Latvala-Anttilla. Delle 39 Power Stage vinte, 33 sono state conquistate dall’equipaggio transalpino.

    Ben 958 speciali affrontate e anche qui la statistica è impressionante, perché una Polo R WRC è risultata prima nella classifica al termine di un tratto cronometrato per 640 volte, oltre il 65% tra partecipazioni e vittorie. Senza contare tutti i chilometri percorsi nei test di sviluppo, in gara la Polo R WRC ha coperto 48.723 chilometri, gli ultimi 283,36 in Australia sono stati dominati da Andreas Mikkelsen, in testa per il 94,1% del totale in programma.

    Un progetto che si è affinato progressivamente, risultando però una spanna sopra gli avversari sin da subito. Non c’è mai stata vera lotta per il titolo, Ogier-Ingrassia hanno corso da dominatori e l’unica incertezza vissuta è stata sul momento dei festeggiamenti per il titolo. Le prospettive 2017 si annunciano molto più interessanti, quantomeno per l’incertezza che deriverà dalle nuove regole tecniche. Hyundai e Citroen sembrano poter regalare uno spettacolo all’altezza e caratterizzato da un certo equilibrio, l’outsider potrebbe essere Ford M-Sport. Dal Montecarlo del prossimo gennaio scopriremo chi potrà raccogliere il testimone dall’era Volkswagen giunta al tramonto.

    521

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Rally 2017Volkswagen WRC
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI