WRC Portogallo 2014: Ogier vince davanti ad Hirvonen [FOTO e VIDEO]

Nuova tappa del mondiale Rally 2014: si va in Portogallo per il quarto atto della stagione

da , il

    Il Rally del Portogallo, quarta tappa stagionale, ha visto trionfare il leader del Mondiale Sebastien Ogier. Il francese, campione del mondo in carica con la sua Volkswagen Polo R, ha disputato un Rally in modo impeccabile vincendo con 43 secondi di vantaggio su Hirvonen. Per il francese vittoria anche nel Power Stage. Terzo dopo le speciali di Venerdì, dietro alle due Ford Fiesta di Hirvonen e Tanak, è riuscito nella giornata di ieri a conquistare 5 delle 6 speciali disputate. Nella giornata di oggi, ha amministrato il vantaggio fino alla vittoria finale. In ottica mondiale, per Ogier, è il terzo successo stagionale e potrebbe già pesare molto nel proseguo della stagione. Secondo in Portogallo si è piazzata la Ford Fiesta di Hirvonen , davanti al norvegese della Citroen Ostberg. Sfortunatissimo lo spagnolo Dani Sordo, quarto dopo le giornata di ieri, che si è dovuto ritirare per un problema al semiasse anteriore nel trasferimento alla Super Speciale di questa mattina. Questa mattina, nel Power Stage di Loulè, è stato ancora Sebastien Ogier a tagliare il traguardo davanti a tutti conquistando cosi anche i 3 punti extra. Secondo tempo nell’ultima speciale e 2 punti iridati, per Jari-Matti Latvala che si consola dopo un weekend difficile. Un punto extra anche per il norvegese della Citroen Ostberg, terzo.

    LA CLASSIFICA FINALE DEL RALLY DI PORTOGALLO:

    1. 1 S. OGIER 3:33:20.4

    2. 5 M. HIRVONEN 3:34:03.6 +43.2

    3. 4 M. OSTBERG 3:34:32.8 +1:12.4

    4. 9 A. MIKKELSEN 3:38:10.9 +4:50.5

    5. 16 H. SOLBERG 3:38:30.6 +5:10.2

    6. 21 M. PROKOP 3:41:47.6 +8:27.2

    7. 7 T. NEUVILLE 3:41:52.7 +8:32.3

    8. 8 J. HÄNNINEN 3:42:12.0 +8:51.6

    9. 40 N. AL-ATTIYAH 3:43:35.1 +10:14.7

    10. 35 J. KETOMAA 3:43:56.7 +10:36.3

    SINTESI DELLA TERZA GIORNATA:

    Nella terza sessione del Rally di Portogallo sale in cattedra il campione del Mondo Sebastien Ogier che, dimostrando tutto il suo valore, vince cinque delle sei prove disputate. Per il francese la vittoria del Rally sembra una formalità. Come ieri, anche oggi, non son mancate emozioni, colpi di scena e qualche errore di troppo.

    Procediamo con ordine. Nella notte i meccanici di tre scuderie hanno dovuto lavorare a fondo per rimettere in sesto alcune vetture incidentate. I meccanici Ford sono riusciti ad aggiustare le due Fiesta di Robert Kubica e Elfyn Evans, usciti entrambi nella Super Speciale 4. Stesso esito anche per Jari Latvala che, con la sua Volkswagen Polo, ha ripreso la corsa. I tecnici della Citroen invece hanno dovuto gettare lo “straccio” ed arrendersi , costringendo di fatto Kris Meeke al ritiro anticipato. I tre piloti si sono presentati ai nastri di partenza con pesanti ritardi. I Fordisti con 15’ minuti dal leader Hirvonen, mentre Latvala (uscito alla SS5) con 10’ minuti circa di ritardo. Tornando al Rally, si è capito fin dalle primi tratti della prima prova che Ogier aveva voglia di vincere. Il francese in mattinata, si impone nella SS8 e nella SS9. Il ritardo di 6’’ di ieri da Hirvonen è già un ricordo. In un fosso della Super Speciale 9, finisce di nuovo la corsa di Robert Kubica. Il pilota polacco, ex Formula 1, finisce in un fossato e nell’intento di rientrare in pista rompe la frizione. Per Kubica continua il periodo nero di questo inizio di stagione. Nell’ultima prova della mattinata, Ott Tanak, fino a quel momento in lotta per il podio, sbatte pesantemente con la sua Fiesta al km 9. Il punto è lo stesso dove nel 2009, Latvala fece uno spettacolare incidente. La Fiesta di Tanak si blocca a centro pista, bloccando di fatto lo stage di Hirvonen che lo seguiva a ruota. Il finlandese, che nei primi parziali aveva tempi da record, giunge al traguardo con 5’ di ritardo da Ogier. La prova speciale viene sospesa e i giudici decidono di assegnare a Hirvonen lo stesso tempo di Ogier. La mattina quindi si chiude con Ogier in leggerissimo vantaggio (+ 2’’4) sul finlandese. Jari Latvala, partito con un ritardo abissale, prova a risalire la classifica e conquista la prova 10.

    Il pomeriggio è un confronto a distanza tra Ogier e Hirvonen. Il francese è quasi perfetto e con la mentalità del “cannibale” vince tutte e tre le prove. Rifilando a fine giornata 38 secondi al finlandese. Mads Ostberg chiude la giornata al terzo posto davanti alla citroen di Dani Sordo. Le distanze tra i primi 4 piloti sono abbastanza delineate e difficilmente verranno scombussolate nella ultime 3 prove di domani. Interessante sarà la lotta per il settimo posto tra Prokop, Hanninen e Neuville. Quest’ultimo è stato in lotta fino alla SS11 per il quarto posto ma una sospensione birichina gli ha fatto perdere circa 5’30’’ nelle ultime due prove che lo hanno fatto scivolare al nono posto in classifica generale.

    LA CLASSIFICA FERMA ALLA SPECIALE 13/16:

    1. 1 S. OGIER VOLKSWAGEN POLO 3:03:39.8

    2. 5 M. HIRVONEN FORD FIESTA +38.1

    3. 4 M. OSTBERG CITROEN DS3 +1:26.7

    4. 20 D. SORDO CITROEN DS3 +1:46.7

    5. 16 H. SOLBERG HYUNDAI i20 +4:29.9

    6. 9 A. MIKKELSEN VOLKSWAGEN POLO +4:44.8

    7. 21 M. PROKOP FORD FIESTA +7:21.5

    8. 8 J. HÄNNINEN HYUNDAI i20 +7:30.6

    9. 7 T. NEUVILLE HYUNDAI i20 +7:31.4

    10. 40 N. AL-ATTIYAH WRC2 +9:24.7

    Domani mattina, dalle ore 09.50, andranno in scena le ultime tre prove speciali. Alle 12.05 ci sarà l’avvio del Power Stage con l’assegnazione di 3 punti extra.

    SINTESI DELLA SECONDA GIORNATA:

    Dopo la breve Super Speciale di ieri, che ha visto Sebastien Ogier trionfare nella prova cittadina di Lisbona, il Rally di Portogallo è entrato nel vivo quest’oggi con la “prima” vera giornata. La giornata è stata ricca di colpi di scena, incidenti ed emozioni.

    In mattina è salito in cattedra lo spagnolo Dani Sordo che, con la sua Hyundai i20 WRC, è riuscito ad imporsi sia nella SS2 che nella SS3. Nell’ ultima speciale della mattinata però le due Volkswagen Polo R WRC, sempre a breve distanza da Dani Sordo nelle prime prove, hanno conquistato il primo e secondo posto con Latvala e Ogier. Finite le gare della mattina, la classifica vedeva il campione del mondo Ogier davanti a tutti, seguito a ruota dal compagno di squadra, Latvala. In meno di 10’’ c’erano i primi sei piloti a darsi battaglia. Nelle speciali del pomeriggio arrivano i primi incidenti e ne fanno le spese vittime illustri. Nella SS4, inizia il valzer Elfyn Evans che, con la sua Ford, finisce fuoristrada tra le siepi. Nello stesso tratto di speciale è Robert Kubica a toccare con un pneumatico una roccia. Il polacco prova a mantenere in vita la propria corsa ma si deve arrendere, a 10km dal traguardo, sospendendo anche la speciale. (la sua Fiesta era ferma in una strettoia). Nella SS5 di Silves, Jari –Matti Latvala, fino a quel momento tra i migliori, si cappotta in modo spettacolare con la Polo, ne esce illeso, ma deve abbandonare la gara. Nelle ultime due prove c’è gloria prima per Thierry Neuville che conquista la sesta speciale (terza di giornata per la Hyundai) e Hirvonen. Il finlandese, dopo un inizio di stagione non esaltante, sta affrontando il Rally di Portogallo da vero protagonista, con ottimi tempi in ogni speciale. A chiusura di giornata è suo il tempo migliore davanti a Ott Tanak e Sebastien Ogier. Nella PS7 è uscito di strada anche Kris Meeke che è stato costretto al ritiro. Dopo la prima giornata il Rally di Portogallo sta regalando molte emozioni e colpi di scena inaspettati.

    Ecco la Classifica ferma alla speciale 7/16 :

    1. M. HIRVONEN 1:25:05.6 Ford Fiesta RS WRC

    2. O. TANAK +3.7 Ford Fiesta RS WRC

    3. S. OGIER +6.5 Volkswagen Polo R WRC

    4. M. OSTBERG +25.6 Citroen DS3 WRC

    5. D. SORDO +25.7 Hyundai i20 WRC

    6. T. NEUVILLE +42.0 Hyundai i20 WRC

    7. H. SOLBERG +1:42.3 Ford Fiesta RS WRC

    8. J. HÄNNINEN +1:58.2 Hyundai i20 WRC

    9. A. MIKKELSEN +2:16.2 Volkswagen Polo R WRC

    10. M. PROKOP +2:59.2 Ford Fiesta RS WRC

    Appuntamento a domani mattina alle 11, per l’ottava Super Speciale.

    SINTESI PRIMA GIORNATA

    Dopo la presentazione e gli autografi di rito, si è iniziato a fare sul serio nel Rally del Portogallo, valevole come quarta prova del Mondiale WRC. Dopo lo shakedown della mattina, che ha visto trionfare Jari-Matti Latvala con la sua Volkswagen Polo R WRC, davanti ad un sorprendente Henning Solberg su Ford Fiesta RS WRC (non gareggiava in una gara iridata dal 2011 su sterrato) e al leader del mondiale Sebastien Ogier, anche egli su Volkswagen Polo R WRC.

    Il Rally entrerà nel vivo da domani ma oggi i motori si sono accessi, per la prima delle 16 prove in programma, nella Super Speciale di Lisbona. la Volkswagen ha dimostrato subito di essere una vettura in salute, mettendo tre piloti nei primi tre posti.

    Il più veloce è stato subito il campione del mondo, Sebastien Ogier, vincitore di tre delle ultime quattro prove lusitane. Con la sua Volkswagen Polo R ha percorso il breve tracciato 3,27 km del trattato cittadino, in un 2:52:7.

    Dietro di lui e distante di 1’’3 si è insediato il compagno di scuderia, Jari-Matti Latvala. Come da pronostico, i due piloti sembrano i grandi favoriti per la vittoria finale del Rally. A completare il podio di giornata ci ha pensato Andreas Mikkelsen. Un po’ di difficoltà per le altre vetture del lotto. La Hyundai di Neuville ha preso quasi tre secondi dal leader; Mads Ostberg ha chiuso nono e lontano già 4’’8 dalla vetta. La prova è stata breve ed intensa e sicuramente non si possono tracciare già i primi bilanci, ma la Volkswagen Polo sembra anche in Portogallo, l’auto da battere.

    Ecco nel dettaglio i tempi dei primi 10:

    1. S. OGIER Volkswagen Polo R WRC 2:52:7

    2. J. LATVALA Volkswagen Polo R WRC +1.3

    3. A. MIKKELSEN Volkswagen Polo R WRC +2.2

    4. T. NEUVILLE Hyundai i20 WRC +2.9

    5. K. MEEKE Citroen DS3 WRC +3.6

    6. M. HIRVONEN Ford Fiesta RS WRC +4.3

    7.O. TANAK Ford Fiesta RS WRC +4.5

    8.R. KUBICA Ford Fiesta RS WRC +4.8

    9.M. OSTBERG Citroen DS3 WRC +4.8

    10.J. HANNINEN Hyundai i20 WRC +5.3

    Anteprima

    Tutto pronto in Portogallo per la quarta tappa del Mondiale di Rally. Il grande favorito per la kermesse sembra essere Sebastien Ogier, campione del mondo in carica, in testa al campionato 2014 e vincitore della passata edizione. Il pilota francese ama questo circuito che l’ha già visto trionfare in ben tre delle ultime quattro edizioni (2010, 2011 e 2013).

    Nella vigilia il leader del Mondiale ha voluto subito far capire le proprie intenzioni:” Arriviamo in Portogallo molto fiduciosi perchè è una delle mie piste preferite e sicuramente proveremo a fare del nostro meglio cercando la vittoria. Il Rally del Portogallo è impegnativo perchè ha due volti: la superficie del terreno quando è asciutta è molto dura mentre quando piove tende ad essere molto molle negando la trazione. Bisognerà stare attenti ad ogni dettaglio per vincere la prova.”

    Le ricognizioni del Rally sono state molto impegnative per via della abbondante piogge che hanno reso il fondo, in alcuni tratti, una vera fanghiglia di difficile interpretazione.

    A molti è venuta in mente l’edizione 2012, quando una perturbazione ha condizionato pesantemente l’intero weekend del Rally. Le previsioni però per quest’anno sembrano positive, con solo il Giovedi a rischio pioggia.

    I grandi favoriti per la vittoria portoghese sembrano essere ancora una volta le Volkswagen Polo di Ogier e Jari-Matti Latvala. Il finlandese nella scorsa edizione è giunto al traguardo in terza posizione e quest’anno sembra possa ambire a salire di almeno un gradino del podio. Chi potrebbe “dar fastidio” alla coppia Volkswagen sembra possa essere Mads Ostberg, terzo nel mondiale, e con un bel ricordo in Portogallo. Nel 2012 fu lui a trionfare. Il pilota norvegese con la sua Citroen DS3 WRC, vuole provare a fermare lo strapotere Volkswagen di questo inizio di campionato.

    Orari del Rally di Portogallo

    Giovedì 3 aprile 2014

    19:01 SS1 Lisboa (3,27 km)

    Venerdì 4 aprile 2014

    11:06 SS2 Silves (21,50 km)

    12:06 SS3 Ourique (25,04 km)

    12:49 SS4 Almodôvar (26,48 km)

    15:51 SS5 Silves 2

    16:51 SS6 Ourique 2

    17:34 SS7 Almodôvar 2

    Sabato 5 aprile 2014

    10:55 SS8 Santa Clara (19,09 km)

    11:50 SS9 Santana da Serra (31,90 km)

    13:00 SS10 Malhão (22,15 km)

    16:00 SS11 Santa Clara 2

    16:55 SS12 Santana da Serra 2

    18:05 SS13 Malhão 2

    Domenica 6 aprile 2014

    09:50 SS14 Loulé (13,83 km)

    10:45 SS15 São Brás de Alportel (16,21 km)

    12:05 SS16 Loulé 2 (Power Stage)