Wrc, Rally Argentina 2014: Latvala è campione [FOTO e VIDEO]

Latvala conquista il rally di Argentina 2014 davanti a Ogier e Meeke

da , il

    Jari Latvala, leader già della prima e della seconda giornata, conquista il Rally di Argentina. Il finlandese della Volkswagen, con un tempo complessivo di 4:41:24.8, vince il Rally davanti al compagno di squadra, Sebastien Ogier. Per il francese c’è la soddisfazione per essersi aggiudicato il power stage e i suoi 3 punti iridati. A completare il podio argentino ci ha pensato il britannico Meeke. Giornata quasi perfetta per Hirvonen che vince tre superprove e conquista 2 punti al power stage. Per il finlandese c’è il grande rammarico per aver gettato al vento la prima giornata del rally per un incidente. Il pilota della Ford, dopo una difficile rimonta nelle prove di ieri e oggi, ha chiuso il Rally al nono posto finale. Robert Kubica ha terminato il suo Rally e conquista i primi punti stagionali. Ostberg, per un guaio tecnico ha dato forfait ad inizio di questa giornata.

    In classifica generale, dopo cinque giornate, continua il dominio Volkswagen con Ogier leader e Latvala secondo. Tra i due il gap è di 23 punti.

    CLASSIFICA FINALE RALLY ARGENTINA:

    1. J. LATVALA 4:41:24.8

    2. S. OGIER +1:26.9

    3. K. MEEKE +5:54.7

    4. A. MIKKELSEN +6:18.3

    5. T. NEUVILLE +8:25.8

    6. R. KUBICA +10:08.0

    7. E. EVANS +10:32.2

    8. M. PROKOP +12:03.9

    9. M. HIRVONEN +19:54.8

    10. N. AL-ATTIYAH +23:10.2 WRC2

    SINTESI SECONDA GIORNATA

    Jari Latvala conquista anche la seconda giornata del Rally di Argentina. Il finlandese con la sua Volswagen Polo vince tre delle cinque superspeciali e allunga nella classifica generale. Il suo vantaggio su Sebastien Ogier è salito fino a +31,25 secondi. Il francese campione del mondo in carica, nella SS9 del pomeriggio di ieri, ha commesso un errore toccando col pneumatico anteriore sinistro il bordo della pista. Questo danno ha portato dei problemi all’ala. Nella speciale successiva ha inoltre perso il paraurti anteriore con il conseguente surriscaldamento del motore. Di certo non è stato il miglior pomeriggio della sua carriera. Bella la lotta per il terzo posto tra la Citroen DS3 di Meeke e la Polo di Mikkelsen. Il norvegese della Volkswagen Polo ha vinto la SS6 di inizio giornata e successivamente è riuscito a mantenere sempre degli ottimi piazzamenti. La lotta per il podio sarà molto serrata nella giornata conclusiva di oggi. In quinta posizione generale c’è Neuville che ha conquistato l’ultima Speciale di ieri sera. Il belga è stato l’unico pilota, non della Volkswagen, a vincere una speciale argentina. Tutti i piloti usciti anzitempo, nella giornata di Venerdi, hanno ripreso la corsa tranne Dani Sordo che ha dovuto ritirarsi per problemi meccanici. Ostberg e Hirvonen stanno provando a risalire la classifica e sono attualmente al decimo e undicesimo posto. Oggi ci saranno le ultime quattro speciali che decreteranno il vincitore del Rally di Argentina 2014.

    Ecco la classifica dopo la SS10:

    1. J. LATVALA 3:33:19.1

    2. S. OGIER 3:33:50.3 +31.2

    3. K. MEEKE 3:37:06.1 +3:47.0

    4. A. MIKKELSEN 3:39:02.1 +5:43.0

    5. T. NEUVILLE 3:40:00.0 +6:40.9

    6. R. KUBICA 3:40:33.5 +7:14.4

    7. E. EVANS 3:41:11.1 +7:52.0

    8. M. PROKOP 3:41:40.0 +8:20.9

    9. N. AL-ATTIYAH 3:49:39.7 +16:20.6 WRC2

    10. M. OSTBERG 3:53:54.9 +20:35.8

    11. M. HIRVONEN 3:54:13.7 +20:54.6

    SINTESI PRIMA GIORNATA

    La prima giornata del Rally di Argentina ha visto volare in vetta le due Volkswagen Polo di Latvala e Ogier. I due piloti si sono equamente divisi le quattro prove speciali di questa prima vera giornata. Ieri, nella prima speciale lunga solo 6 km, è stato Ogier a tagliare in traguardo davanti a tutti. Oggi i due piloti della Polo hanno dato spettacolo alternandosi nei successi delle 4 prove. A fine giornata la distanza tra i due nella classifica parziale è di 17 secondi a favore del finlandese. Bene il britannico Meeke che è terzo dopo le prime cinque prove. Il polacco della Fiesta Robert Kubica è quinto a +3.48.00. La mattina dell’Argentina è stata all’insegna di due brutti incidenti. A farne le spese sono stati Hirvonen e Ostberg. Hirvonen ha sbattuto pesantemente con la sua Fiesta e non ha potuto continuare. Ostberg invece ha colpito una roccia che gli ha squarciato il pneumatico. Anche lo spagnolo Dani Sordo ha avuto una giornata terribile. In mattina si è dovuto fermare per sistemare un problema di presa d’aria. Nell’ultima prova si è fermato, dopo appena un chilometro, per un problema al motore della sua Hyundai. Anche Mikkensen in chiusura di giornata ha avuto un problemino all’alternatore. Nel complesso è stata una giornata dove è successo un po’ di tutto ma che ha visto ancora una volta lo strapotere Volkswagen.

    La classifica dopo la SS5:

    1. J. LATVALA M 1:57:36.3

    2. S. OGIER M 1:57:54.0 +17.7

    3. K. MEEKE M 1:58:43.7 +1:07.4

    4. E. EVANS M 2:01:24.4 +3:48.1

    5. R. KUBICA T 2:01:24.6 +3:48.3

    6. M. PROKOP T 2:01:48.5 +4:12.2

    7. A. MIKKELSEN 2:02:56.2 +5:19.9

    8. T. NEUVILLE 2:03:12.5 +5:36.2

    9. N. AL-ATTIYAH 2:03:13 +5:36.8

    10. Y. PROTASOV 2:05:58.3 +8:22.0

    LA VIGILIA DEL RALLY:

    Liberato il campo da un Sebastien, ci proverà l’altro ad agguantare la prima vittoria nel Rally d’Argentina 2014. Il mondiale Wrc è saldamente nelle sue mani, con 31 punti sul compagno di team, ma Ogier deve mettere ancora il sigillo sull’appuntamento in Sud America, sfuggitogli l’anno scorso a causa di un errore e di Loeb. Difficilmente troverà ostacoli da parte degli avversari da giovedì a domenica, se non quelli tipici di un rally insidioso, interamente su sterrato, nel quale fare attenzione a pietre, forature e imprevisti.

    Quattordici speciali, 405 chilometri contro il tempo, pressoché invariati rispetto al 2013, se non nel passaggio di Mina Clavero, da affrontare in discesa nella parte conclusiva, per la prima volta dal 2002.

    Volkswagen si è preparata in Sardegna, simile per caratteristiche dello sterrato, anche se dalla seconda giornata in poi, l’Argentina presenterà un fondo ancor più morbido. Giovedì, invece, apertura da Villa Carlos Paz, quando in Italia sarà sera, una prova spettacolo di pochi chilometri. Le danze vere cominciano venerdì, quando i due passaggi sulla speciale più lunga del week end, quella di Agua de Oro, tracceranno i contorni della classifica. Attenzione alle strade sconnesse, poi da sabato cambierà scenario e domenica si salirà in altura, sulle Ande, fino a quota 2.138 metri. La Power Stage resta quella di El Condor, 16 chilometri costellati di tornanti stretti come di curve veloci e ampie, con il sempre presente rischio di nebbia e maltempo.

    In Citroen proveranno a proseguire la striscia di record che vede il doppio Chevron trionfare da nove edizioni consecutivamente all’arrivo di Villa Paz. Dovranno pensarci Mads Ostber e Kris Meeke a portare la DS3 davanti alle tre Polo Wrc. «La preparazione è stata perfetta, sin dall’ultima giornata del Rally del Messico lo sviluppo è stato molto positivo. I test mi hanno permesso di confermare i progressi fatti e sto lavorando anche al mio stile di guida per essere più competitivo con la DS3. Sarà un processo lungo, non si tratta di qualcosa che funziona nel giro di una notte, ma il ritmo al quale stiamo progredendo è molto promettente», ha commentato il norvegese.

    Fabiano Polimeni

    Anteprima Rally Argentina 2014

    Programma Rally Argentina 2014

    ora Europa centrale

    Giovedì, 8 maggio 2014

    21:00 – SS1 Super Special Stage – Parque Temático 1 – 6.04 km

    Venerdì, 9 maggio 2014

    14:08 – SS2 Santa Catalina – La Pampa 1 – 27.09 km

    14:51 – SS3 Ascochinga – Agua de Oro 1 – 51.88 km

    19:41 – SS4 Santa Catalina – La Pampa 2 – 27.09 km

    20:24 – SS5 Ascochinga – Agua de Oro 2 – 51.88 km

    Sabato, 10 maggio 2014

    13:33 – SS6 San Agustin – Villa del Dique 1 – 39.99 km

    14:41- -SS7 Amboy – Yacanto 1 – 39.16 km

    19:59 – SS8 San Agustin – Villa del Dique 2 – 39.99 km

    21:07 – SS9 Amboy – Yacanto 2 – 39.16 km

    00:03 – SS10 Super Special Stage – Parque Temático 2 – 6.04 km

    Domenica, 11 maggio 2014

    13:33 – SS11 Giulio Cesare – Mina Clavero 1 – 22.07 km

    14:51 – SS12 El Condor – Copina 16.32 km

    15:54 – SS13 Giulio Cesare – Mina Clavero 2 – 22.07 km

    17:42 – SS14 Power Stage El Condor 16.32 km