WRC, Rally Australia 2016: Mikkelsen firma l’ultima di Volkswagen [FOTO e VIDEO]

Prima giornata favorevole al norvegese, che deve guardarsi da Ogier e Neuville alle sue spalle

da , il

    Il sigillo finale sull’avventura Volkswagen nel WRC lo appone Andreas Mikkelsen. Il pilota norvegese vince il Rally d’Australia 2016, favorito dagli errori di Sebastien Ogier nell’ultima giornata con cinque prove speciali da affrontare. Si decide praticamente tutto con l’apertura della SS19 di Settles Reverse. Mikkelsen parte con 2″ su Ogier, che recupera e si porta a pochi decimi, ma nella parte finale della speciale va in testacoda e perde secondi preziosi. Chiuderà a 19″6, margine di vantaggio sufficiente a Mikkelsen per pregustare la vittoria. Arriva puntuale, ma non si accompagna con il secondo posto nel mondiale piloti, perché al terzo posto chiude Thierry Neuville su Hyundai i20.

    La cronaca dell’ultima giornata

    Rileva Hayden Paddon, che spreca tutto con un errore che gli costa oltre 1 minuto sulla speciale 20. Sbatte con il posteriore e danneggia la sospensione sinistra e il cerchio: a fine prova lascerà sul terreno oltre 1 minuto. I risultati della Power Stage, inoltre, impediscono a Mikkelsen di soffiare la seconda piazza a Neuville nel mondiale. Si chiude un’era nel WRC, dominata da Volkswagen e un’altra è pronta a partire, appuntamento tra poco meno di 2 mesi, a Montecarlo, quando sull’iconica tappa del mondiale faranno il loro debutto le nuove WRC, più potenti, prestazionali e accattivanti nel look. Non ci sarà Volkswagen, arriverà Toyota e Citroen confermerà un impegno a pieno servizio. Questi i nomi, insieme alla Ford Fiesta gestita da M-Sport, che si contenderanno il titolo 2017.

    Classifica Rally Australia 2016

    1. MIKKELSEN – 2:46:05.7

    2. OGIER +14.9

    3. NEUVILLE +1:12.6

    4. PADDON +1:26.7

    5. SORDO +1:28.3

    6. OSTBERG +1:41.5

    7. TANAK +3:04.3

    8. LAPPI (WRC) +7:32.3

    9. LATVALA +7:56.9

    10. BERTELLI +8:00.1

    La cronaca della seconda giornata

    Poco meno di 60 km, tanti ne mancano per mettere la parola fine sulla stagione WRC 2016, sul Rally d’Australia e sulla parentesi trionfante di Volkswagen nel mondiale rally. In Australia Andreas Mikkelsen mantiene la testa della generale dopo la seconda giornata di prove speciali, ma il margine di vantaggio che può vantare è risicato. Resta tutto aperto, perché domenica le cinque speciali restanti si correranno con la top ten invertita nelle posizioni di partenza e Sebastien Ogier non dovrà più fare da apripista e pulire la traiettoria per gli altri, scenario ripetutosi sabato e che ha penalizzato il campione del mondo. Mikkelsen davanti di 16″, Ogier terzo, scavalcato da un Paddon in gran spolvero sul primo passaggio di Nambucca, SS14 e marathon del rally d’Australia, con i suoi 51 km.

    Latvala ha conquistato il secondo passaggio, al pomeriggio, mentre chi ha pagato l’errata scelta di gomme, l’utilizzo delle Michelin dure, è Thierry Neuville, allontanatosi dalla lotta per il podio. Il margine di Mikkelsen a poche speciali dal termine della seconda giornata era di 12″, ma un problema con la pedaliera lo ha obbligato a correre oltre 14 km con il pedale della frizione sovrapposto a quello del freno. Intervento a fine prova per riportare in posizione il pedale, ma il margine su Ogier resta minimo. Un forte colpo nel sottoscocca ha provocato la rottura del pedale e fatto perdere 9″2 a Mikkelsen. Le alte temperature hanno condizionato le prove del sabato, con valori di 35° C e conseguente usura elevata sulle coperture. Da segnalare le due prove vinte da Latvala, le tre da Mikkelsen, una a testa per Ogier e Paddon.

    Classifica Rally Australia SS18/23

    1. MIKKELSEN – 2:15:06.2

    2. OGIER +2.0

    3. PADDON +12.0

    4. NEUVILLE +33.8

    5. SORDO +59.2

    6. OSTBERG +1:00.6

    7. CAMILLI +1:21.7

    8. TANAK +2:19.9

    9. BERTELLI+4:56.6

    10. LAPPI (WRC2) +5:22.7

    La cronaca della prima giornata

    Undici speciali tracciano una classifica del Rally d’Australia 2016 ancora apertissima. Andreas Mikkelsen inizia col piede giusto e monopolizza le prove del mattino, vincendone quattro sulle cinque in programma. Fondo asciutto, temperature elevate, nell’ordine dei 44° C, gomme morbide per tutti i piloti, con l’eccezione di Hayden Paddon, controcorrente sulla mescola dura per la sua Hyundai i20 WRC. Non paga la mossa e dopo un avvio promettente chiude la giornata in quarta posizione. Le caratteristiche del fondo, asciutto ma con uno spesso strato di terra in superficie, hanno reso problematici i passaggi dei primi, costretti a “pulire” la traiettoria. Ogier, Neuville e Mikkelsen, nell’ordine. Il norvegese stacca subito una gran prestazione, mentre Latvala va contro un ponte nella prima speciale di Utungen, rompendo la sospensione posteriore sinistra.

    Più di 8 minuti persi nelle speciali che portano al service di metà giornata. Alle spalle di Mikkelsen, dopo la SS4, c’è Dani Sordo, appena pochi decimi davanti a Paddon. Ma lo spagnolo si è presentato con 2 minuti di ritardo al via della speciale, tempo perso nel tratto di collegamento tra SS3 e via della SS4. Venti secondi di penalità inflitti al termine della giornata lo vedono arretrare settimo, altrimenti sarebbe stato buon quinto. Dopo le difficoltà sui primi passaggi del mattino, Ogier riesce a recuperare terreno, sfruttando il fondo in condizioni migliori e risalendo fino alla seconda piazza, dopo le due prove spettacolo che hanno chiuso il venerdì del Rally d’Australia. Ha 15″ di distacco da Mikkelsen, divario recuperabile tra sabato e domenica, considerando anche le speciali che attendono gli equipaggi. Più difficoltà sui secondi passaggi delle speciali affrontate al mattino per Mikkelsen, che nonostante tutto mantiene la leadership. Neuville e Paddon sono in corsa per un posto sul podio, mentre Ostber è buon quinto nonostante il tempo perso al via della speciale 8. L’altra Ford Fiesta RS di M-Sport segue in sesta posizione, Tanak ottavo e Bertelli decimo.

    Classifica Rally Australia SS11/23

    1. MIKKELSEN – 57:16.7

    2. OGIER +15.4

    3. NEUVILLE +22.5

    4. PADDON +23.7

    5. OSTBERG +38.8

    6. CAMILLI +46.6

    7. SORDO +50.2

    8. TANAK +1:30.6

    9. LAPPI (WRC2) +2:20.3

    10. BERTELLI +2:24.7