WRC, Rally Svezia 2014: Latvala firma il tris e guida il mondiale [FOTO e VIDEO]

Il Rally di Svezia 2014 porta il Wrc sui salti innevati e Ogier dovrà fornire il bis dopo aver portato al successo la Volkswagen lo scorso anno

da , il

    Terzo sigillo vicino casa per Jari Matti Latvala. Il Rally di Svezia 2014 è suo, dopo una battaglia in casa Volkswagen con l’alfiere che non ti aspetti. Con Sebastien Ogier fuori dai giochi dopo aver perso più di 4 minuti e mezzo in avvio della seconda giornata, causa Polo R bloccata nella neve, è stato Andreas Mikkelsen a balzare in testa alla generale. Ma per il norvegese la gioia di guardare tutti dall’alto è durata poco: il secondo e sei decimi su Latvala è svanito quando alla terza speciale di venerdì ha “copiato” Ogier, contenendo i danni ma perdendo la leadership.

    Latvala è stato bravo a mantenere saldo il comando del rally, ampliando progressivamente il divario con il giovane compagno di team. Dietro loro due, Mads Ostberg porta a podio la Citroen DS3 Wrc, precedendo Mikko Hirvonen, prima delle Fiesta RS.

    La sorpresa dell’avvio in Svezia, l’estone Ott Tanak, ha terminato al quinto posto, mentre Ogier ha messo in campo una rimonta che gli vale comunque punti buoni per il mondiale. In classifica ora Latvala lo precede di 5 lunghezze, 40 contro 35, poi c’è Ostberg a 30, che ha agguantato i tre punti della Power Stage, anticipando Latvala e Hirvonen.

    Il prossimo appuntamento del mondiale Wrc sarà in Messico, dal 6 al 9 marzo.

    Classifica generale Rally Svezia 2014

    1. J. LATVALA – 3:00:31.1

    2. A. MIKKELSEN +53.6

    3. M. ØSTBERG +59.5

    4. M. HIRVONEN +2:26.9

    5. O. TANAK +3:00.5

    6. S. OGIER +4:29.9

    7. H. SOLBERG +4:47.5

    8. P. TIDEMAND +5:38.2

    9. C. BREEN +8:55.4

    10. K. MEEKE +11:18.0

    Cronaca prima giornata

    Tre Volkswagen nei primi tre posti. A leggerla in questa maniera sembra un autentico trionfo questa prima giornata del Rally di Svezia per la squadra tedesca, ma andando più a fondo si nota quanto la classifica generale, dopo questo day-1, è veramente corta. In testa c’è il solito Ogier, ma Mikkelsen lo tallona. Il compagno di squadra del Campione del Mondo in carica ha deciso di utilizzare le gomme nuove domani, scendendo in pista nell’ultima speciale di giornata con pneumatici usati. Scelta lungimirante, vedremo se pagherà.

    Come detto, in testa Ogier davanti a Mikkelsens, staccato di 5,8 secondi. Al terzo posto la terza VW di Latvala distante 12′. Quarta la sorpresa di giornata, la Ford Fiesta di Ott Tanak, che precede gente del calibro di Ostberg e Hirvonen. Thierry Neuville è riuscito a chiudere la prima giornata con la nuova Hyundai, ed è al momento settimo nella generale. Si torna in pista venerdi mattina, per l’ottava speciale in Svezia.

    Classifica dopo la PS7 (primi dieci)

    1. Sebastien Ogier – Volkswagen Polo R WRC – 39’56”5

    2. Andreas Mikkelsen – Volkswagen Polo R WRC – +5”8

    3. Jari-Matti Latvala – Volkswagen Polo R WRC – +12″2

    4. Ott Tanak – Ford Fiesta RS WRC – +14″8

    5. Mads Ostberg – Citroen DS3 WRC – +22″5

    6. Mikko Hirvonen – Ford Fiesta RS WRC – +22″5

    7. Thierry Neuville – Hyundai i20 WRC – +32″0

    8. Juho Hanninen – Hyundai i20 WRC – +42″0

    9. Pontus Tidemand – Ford Fiesta RS WRC – +44″6

    10. Kris Meeke – Citroen DS3 WRC – +46″6

    Preview

    Un anno fa firmarono la prima vittoria nel mondiale Wrc, oggi la Volkswagen Polo R è chiamata a offrire il bis al Rally di Svezia 2014 dopo l’affermazione del Montecarlo, neanche a dirlo con Ogier al volante.

    Come il rally d’apertura del campionato, anche quello di Svezia ha caratteristiche uniche, con i lunghissimi salti, i terrapieni di neve da sfruttare come sponde per non lasciare nemmeno un centimetro alla ricerca del tempo e medie orarie da oltre 110 km/h. Quanto avrà vita facile il campione del mondo francese nel mettere in carniere un’altra vittoria lo vedremo da mercoledì, quando le Wrc si sfideranno in batterie testa-a-testa sui 1900 metri dell’arena di Karlstad in notturna.

    Sono in tanti a cercare rivincite, a partire dalla Hyundai che deve far dimenticare un avvio deludente, con Neuville ritirato dopo pochi chilometri del Montecarlo e Sordo tradito dall’affidabilità della i20 Wrc. Il Rally di Svezia 2014 è l’occasione giusta per riallacciare il discorso chiuso positivamente nello scorso campionato per il belga, detentore tra l’altro del record 2013 di salto in lungo sulla Colin’s Crest.

    Le protagoniste assolute saranno le gomme chiodate, per mordere con i 380 chiodi il ghiaccio svedese, immersi in un clima con temperature che arrivano a -25° C. Chi dovrà dimostrare di poter far parte dei big del rallysmo internazionale al massimo livello è Robert Kubica. Sensazionale il suo avvio al Montecarlo, salvo perdersi in un errore banale che lo ha estromesso da una “facile” posizione sul podio. «Questo è il mio primo avvio in assoluto a un evento interamente su neve ed è la mia prima partecipazione al Rally di Svezia. Onestamente, non so cosa aspettarmi, di sicuro le speciali innevate saranno una sfida emozionante. Vista la mia scarsa familiarità con questa superficie, sappiamo sarà un rally difficile, la priorità è di continuare l’apprendimento su nuove speciali e condizioni, non vedo l’ora di iniziare e affrontare le sfide che mi attendono», ha commentato il polacco, impegnato come gli altri in una rapida prima presa di contatto la scorsa settimana tra i boschi svedesi.

    Un cliente da tenere d’occhio è, poi, Mads Ostberg, con quella Citroen arrivata alle spalle di Ogier nel 2013, quando c’era ancora Sebastien Loeb. Attenzione poi ai “locali” Latvala e Hirvonen, mine vaganti difficilmente pronosticabili e a Juho Hanninen, sorprendentemente quinto lo scorso anno e oggi al volante di una Hyundai ufficiale.

    Programma Rally Svezia 2014

    Mercoledì 5 febbraio

    SS01S -Karlstad 1- 1.90 km -20:04

    Giovedì 6 febbraio

    SS02 -Torsby 1- 7.03 km prima macchina alle 10:54

    SS03 -Kirkener 1- 7.16 km

    SS04 -Finnskogen 1- 16.82 km

    Regrouping (Kirkener) ore 13:58

    SS05 -Kirkener 2- 7.16 km ore 14:54

    SS06 -Finnskogen 2- 16.82 km

    SS07 -Torsby 2- 7.03 km ore 16:59

    Venerdì 7 febbraio

    SS08 -Lesjöfors 1 – 15.00 km alle 08:16

    SS09 -Fredriksberg 1- 18.15 km

    SS10 -Rämmen 1- 22.76 km

    SS11 -Hagfors Sprint 1- 1.87 km

    Regrouping (Hagfors) 11:24

    Service D (Hagfors) 30 min. 11:37

    SS12 -Lesjöfors 2- 15.00 km alle 13:08

    SS13 -Fredriksberg 2- 18.15 km

    SS14 -Rämmen 2- 22.76 km

    SS15 -Hagfors Sprint 2- 1.87 km alle 15:48

    Service E (Hagfors), 45 min.

    Regrouping (Karlstad) 18:29

    SS16S -Karlstad 2- 1.90 km alle 19:00

    Sabato 8 febbraio

    SS17 -Hara 1- 11.32 km alle 07:55

    SS18 -Torntorp 1- 19.26 km

    SS19 -Vargåsen 1- 24.63 km

    SS20 -Värmullsåsen 1- 15.87 km

    Regrouping (Hagfors) 11:01

    Service G (Hagfors), 30 min. 11:14

    SS21 -Hara 2- 11.32 km alle 12:24

    SS22 -Torntorp 2- 19.26 km

    SS23 -Vargåsen 2- 24.63 km

    Regrouping (Geijersholm) 14:46

    SS24P -Värmullsåsen 2- 15.87 km alle 15:13 (Power Stage)