Wrooom 2013: Ferrari in forma a Madonna di Campiglio

da , il

    Gennaio non è Gennaio senza il consueto Wrooom di Madonna di Campiglio! Anche nel 2013 è arrivato per la ventitreesima volta l’ormai celebre Press Ski Meeting organizzato dalla Philip Morris International che vede protagonisti i team Ferrari di Formula 1 e Ducati di MotoGP. I primi a fare la loro apparizione nella splendida cornice delle Dolomiti trentine sono stati Fernando Alonso e Felipe Massa. L’intera settimana sarà l’occasione giusta per fare promozione a tutti i marchi che interessano l’universo del Cavallino Rampante e, al tempo stesso, parlare di sport iniziando a ragionare sui temi della stagione 2013 di F1 e MotoGP.

    Wrooom 2013: al via la 23esima edizione

    Il programma del Wrooom è intenso ma non bestiale. I protagonisti dei team Ferrari F1 e Ducati MotoGP saranno divisi tra divertimenti vari sulla neve e partecipazioni ad eventi promozionali. Particolare attenzione, non poteva essere altrimenti trattandosi innanzitutto di un Press Meeting, sarà data agli incontri con la stampa specializzata. La scuderia di Maranello ha in programma la prima conferenza stampa per mercoledì. Davanti ai giornalisti di tutto il mondo si presenterà il team principal Stefano Domenicali. Giovedì toccherà a Fernando Alonso e Felipe Massa. Il momento più divertente sarà venerdì sera quando si terrà la tradizionale gara di go-kart sul lago ghiacciato alla quale prenderanno parte anche i piloti del team Ducati.

    Colajanni lascia la Formula 1, al suo posto Bisignani

    Tra i principali motivi di soddisfazione legati al lavori svolto da Luca Colajanni c’è l’aver guidato la Ferrari nel nuovo e complesso mondo della comunicazione del nuovo millennio. Quella di Internet e del web 2.0. Dopo oltre dieci anni, aveva assunto l’incarico nel 2001, il passionale Luca lascia il ruolo di Responsabile della Comunicazione all’interno della Scuderia Ferrari di Formula 1 per passare al settore Comunicazione prodotto e corporate per Europa e Medio Oriente. Al suo posto è stato chiamato il giovanissimo (27 anni) Renato Bisignani. Se questo cognome non vi suona nuovo, non vi sbagliate. Bisignani è il figlio di Luigi Bisignani finito al centro delle cronache nel 2011 per l’indagine legata alla cosiddetta loggia massonica P4 e, prima ancora, per la “Why not” che ha reso celebre l’ex-magistrato Luigi De Magistris ora sindaco di Napoli.

    Bianchi vince la gara di Kart a casa di Massa, Alonso ritirato

    Ha vinto Jules Bianchi la gara di kart a scopo benefico organizzata da Felipe Massa sul Beto Carrero World e andata in scena domenica scorsa. Per la prima si è visto in azione anche Fernando Alonso. La scena, però, è stata occupata dai giovani. Il francese della Ferrari Driver Academy che a Maranello stanno tentando disperatamente di far diventare secondo pilota Force India (al momento è terza guida ma il team indiano non ha ancora annunciato il nome del compagno di Di Resta…) è riuscito a mettersi decisamente in mostra battendo Felipe Nasr e Lucas Di Grassi. “Sono molto felice per questo successo! Avevo già vinto lo scorso anno ma poi ci fu un piccolo errore sul peso del kart – ha ricordato Bianchi – stavolta è andato tutto bene. E’ bello correre insieme ad alcuni dei piloti più forti e davanti ad un pubblico così numeroso e caloroso. Voglio ringraziare la famiglia Massa per tutto e spero di poter tornare l’anno prossimo a correre in questa manifestazione.” Gara sfortuna per i due osservati speciali: sia Massa che Alonso hanno accusato alcuni piccoli problemi di affidabilità che hanno impedito loro di battagliare per le prime posizioni. “E’ stato un weekend molto piacevole – ha dichiarato lo spagnolo – spero che gli spettatori si siano divertiti quanto mi sono divertito io. Se tornerò l’anno prossimo? Se Felipe mi chiamerà, certo!”