WTCC Russia 2013: Muller vince ancora, gloria per Nykjaer [FOTO]

da , il

    Non ci sono ormai parole per descriverlo: Yvan Muller è l’autentico mattatore di questa stagione, e il suo strapotere lo dimostra anche quest’oggi in Russia, sul circuito di Mosca. Non sbaglia mai Muller, velocissimo con pista libera e bravissimo ad approfittare degli errori e delle bagarre altrui. Vince gara-1, secondo in gara-2, vinta da un ottimo Nykjaer, alla terza vittoria stagionale. Ma vediamo nei dettagli lo svolgimento delle due competizioni.

    PRONTI VIA, BANDIERA ROSSA – Un solo giro effettuato e la gara viene interrotta: un incidente nelle retrovie porta la direzione gara a mettere bandiera rossa.

    SEMAFORO VERDE, VINCE MULLER- Si riparte dopo una buona mezz’ora di stop con 10 giri da percorrere. Muller mantiene la testa della corsa con Tom Coronel alle sue spalle. Michelisz supera Rob Huff in partenza, mentre Thompson con la Lada sopravanza Tarquini. Dieci giri poco emozionanti, con il solo Tom Coronel che attacca il leader della corsa, ma senza successo. Per cui il primo a passare sotto la bandiera a scacchi è sua maestà Yvan Muller, che ottiene il quarto successo stagionale. Gabriele Tarquini conclude sesto un’anonima gara, che lo distanzia sempre di più dall’alsaziano sempre più leader della generale.

    TANTO SPETTACOLO IN GARA 2- La seconda competizione ci ripaga dello scarso spettacolo in gara-1. A partire in pole c’è Bennani, alle sue spalle Nykjaer. Il norvegese parte male e fa da tappo a tutto il gruppo. Ne approfitta Tarquini, che riesce nelle prime fasi a portarsi subito in terza posizione. Nykjaer inizia a recuperare su Bennani, mentre si crea un bellissimo duello per il terzo gradino del podio, con Tarquini, Thompson, Coronel, Huff e Muller in lotta. Al quinto giro avviene il colpo di scena: sul rettilineo d’arrivo si ritrovano sulla stessa linea Coronel, Tarquini e la Lada di Thompson, ma il pilota della BMW ha uno scatto verso destra e chiude la porta agli altri due. Thompson e Coronel hanno la peggio e si ritirano, mentre Tarquini perde diverse posizioni. Ne approfittano Huff e Muller che si ritrovano terzo e quarto.

    MULLER RECUPERA, MA VINCE NYKJAER - Huff e Muller spingono per recuperare i due di testa, mentre Nykjaer sorpassa Bennani al giro 7. Il campione del mondo in carica spinge e sorpassa il marocchino ma va lungo e così Muller ne approfitta e si porta terzo. E’ solo questione di tempo, e l’alsaziano supera Bennani e si porta secondo. Gli ultimi giri vedono un grande duello tra il pilota del Marocco e Rob Huff per il terzo gradino del podio, ma al penultimo giro Bennani sbaglia in accelerazione e va in testacoda. Finisce così, con Nykjaer che conquista il terzo successo stagionale, secondo un Muller che non sbaglia mai, e terzo Rob Huff. Si torna in pista tra 3 settimane per il Gran Premio del Portogallo.

    LE QUALIFICHE

    Sarà Yvan Muller a partire domani dalla piazzola numero uno nel Gran Premio di Mosca, sesto appuntamento stagionale del Mondiale WTCC. L’alsaziano conquista la Pole Position al termine di un Q2 condizionato vivamente dalle condizioni meteo, ma il francese è stato il più lesto ad approfittarne. Vediamo prima però come è andato il Q1.

    TARQUINI RISCHIA IL TAGLIO - Tante nubi nel cielo russo, ma la pioggia grazia la prima sessione di qualifica.Ne approfitta Coronel che con la sua BMW stampa il miglior tempo nella Q1, davanti alle Chevrolet di Chilton e di Muller. Ottima la Lada di Thompson quinta, che si ripeterà anche in Q2. Grande spavento per le Honda Civic di Michelisz e Tarquini, a rischio taglio fino a pochi secondi dalla fine, ma riescono a qualificarsi proprio negli ultimi secondi disponibili.

    MIGLIOR TEMPO DI MULLER, POI LA PIOGGIA – Come detto è la pioggia la protagonista della Q2, ma lo scroscio d’acqua arriva qualche minuto dopo l’inizio della Q2. Nel poco tempo di asfalto asciutto è Yvan Muller a fare il miglior crono, staccando di solo 80 millesimi Tom Coronel. Terzo il campione del mondo in carica Rob Huff, seguito da Michelisz e Tarquini. Decimo Bennani, che partirà in pole in Gara-2. Appuntamento a domani ore 11:20 per gara-1.

    PREVIEW DEL GP

    E’ tutto pronto a Mosca, dove domenica si disputeranno l’undicesimo e il dodicesimo atto della stagione 2013 del WTCC. Come è ormai ovvio, il favorito numero uno è sempre Yvan Muller e la sua Chevrolet. L’alsaziano ha già dettato legge nelle prove libere del venerdì e parte da favorito anche per la pole position. Si cercano rivali per il francese, il più quotato sembra essere Tom Coronel sulla BMW.

    LA CASA TEDESCA ABBANDONA IL WTCC - Ma è stata una giornata ricca di novità per il mondo delle berline da turismo. Se lo spostamento della gara del 28 luglio dall’Argentina al Brasile non coglie di sorpresa nessuno, l’abbandono della BMW a fine stagione è un fulmine a ciel sereno. Sono stati diramati dalla federazione i regolamenti per il 2014 e la FIA impone motori che superino i 400 cavalli di potenza. La casa tedesca non ci sta e ha deciso di chiamarsi fuori. E’ un duro colpo per il mondiale turismo, che perde un grosso colosso motoristico.