Yamaha: Lorenzo vuole il titolo 2010

Dopo la recente operazione subita, Jorge Lorenzo non vede l'ora di scendere di nuovo in pista per l'inizio della MotoGP 2010, con l'obbiettivo di vincere il titolo iridato e prenders una bella rivincita sul rivale Valentino Rossi

da , il

    Il pilota della Yamaha, Jorge Lorenzo, dopo la conclusione della MotoGP 2009 ha voluto parlare della stagione appena conclusa con la convinzione di avere tutte le carte in regola per poter vincere il titolo iridato 2010.

    Jorge Lorenzo, dal “Four Seasons Hotel” di Jakarta, ha parlato del Motomondiale 2009, definendo i suoi tanti errori e gli obiettivi per il 2010.

    Per il centauro maiorchino, l’obbiettivo principale sarà battere Valentino Rossi e così diventare, per la prima volta, campione del mondo della classe regina 2010.

    Battere l’attuale campione del mondo non sarà facile per il giovane Lorenzo, anche perchè il rivale italiano possiede la sua stessa moto e per cancellare lo smacco del 2009 non gli resta che l’anno prossimo per battere Rossi ad armi pari.

    Infatti, a partire dal 2010 ci potrebbero essere dei clamorosi cambi di sella, a cominciare dalla scandalosa ipotesi di vedere Valentino Rossi all’opera con una Ducati ufficiale.

    Il pilota spagnolo della Yamaha, nonchè vice-campione del mondo della massima categoria ha commentato gli obbiettivi 2010 e la possibile intrusione nella lotta iridata di qualche outsider di lusso, come Ben Spies: “quest’anno ho conseguito il miglior risultato della mia carriera, diventando vice-campione del mondo della MotoGP. L’anno prossimo il mio obiettivo è chiaramente quello di essere campione. Ho capito i miei errori e cercherò di evitarli nella prossima stagione. Dopo il 2010 non so quale sarà il mio futuro, rispetto Rossi, un nove volte campione del mondo. Spies? Non saprei cosa aspettarmi da lui nella prossima stagione.”