Yamaha MotoGP: Lorenzo al Mugello da re

I risultati parlano chiare: finora Jorge Lorenzo è stato uno schiacciasassi, trionfando in entrambe le gare corse in Europa e finendo secondo in Qatar, e probabilmente sarà uno dei protagonisti anche al Mugello, sede del Gran Premio d'Italia

da , il

    Jorge Lorenzo si presenta all’appuntamento con il Gran Premio d’Italia di MotoGP in testa alla classifica piloti con nove punti di vantaggio su Valentino Rossi.

    Lo spagnolo del Team Fiat Yamaha ha centrato due vittorie consecutive (a Jerez de la Frontera e a Le Mans) e un secondo posto nella gara d’esordio sul circuito di Losail, in Qatar.

    Porfuera affronterà quindi la corsa sul circuito del Mugello con sicurezza e con l’obiettivo di consolidare la sua leadership nella classe regina del Motomondiale.

    I risultati parlano chiare: finora Jorge Lorenzo è stato uno schiacciasassi, trionfando in entrambe le gare corse in Europa e finendo secondo in Qatar, e probabilmente sarà uno dei protagonisti anche al Mugello, sede del Gran Premio d’Italia.

    Per me il Mugello è il miglior circuito del mondo, insieme a Phillip Island,” ha dichiarato Porfuera, “È un circuito classico con molte salite e discese e un’atmosfera incredibile. Ho avuto un grande inizio di stagione e ancora una volta il nostro obiettivo sarà quello di essere veloci dal primo giorno e salire sul podio.

    Lo scorso anno sul tracciato toscano Lorenzo scivolò nel giro di ricognizione, ma poi riuscì ad arrivare secondo alle spalle dela Ducati di Casey Stoner: “L’anno scorso quella del Mugello è stata una delle mie gare più belle! Sono caduto nel giro di riscaldamento, ma per il resto la gara è stata quasi perfetta e salire sul podio mi ha reso felice.”

    Lo spagnolo della Yamaha si è rivelato il principale rivale del campione del mondo MotoGP, l’italiano Valentino Rossi, e sicuramente sarà la sua spina nel fianco anche al Mugello.