Yamaha Motogp: se lascia Lorenzo arriva Edwards

Yamaha Motogp: se lascia Lorenzo arriva Edwards

Se va via Jorge Lorenzo dalla Yamaha, per passare in Honda, chi potrebbe sostituire il compagno di squadra di Valentino Rossi? Il team potrebbe chiamare l'amico del dottore Colin Edwards, ma anche Ben Spies e' papabile

da in Ben Spies, Colin Edwards, Valentino Rossi, Yamaha MotoGP
Ultimo aggiornamento:

    Il mercato piloti e’ giunto nel suo periodo piu’ infuocato. Tiene banco la telenovela Jorge Lorenzo- Honda e in casa Yamaha hanno gia’ la soluzione in caso di fuga verso Tokio dello spagnolo: ci sara’ il ritorno di Colin Edwards nel team ufficiale.

    In Giappone hanno le idee molto chiare: “Abbiamo tutto il tempo che vogliamo, sono i piloti che hanno fretta” – ha dichiarato Masao Furusawa, top manager Yamaha, ed ha aggiunto -“in questo momento molti stanno bussando alla nostra porta. Per quanto riguarda la seconda squadra, il team Tech 3, vorremmo avere piloti giovani e poco costosi, ma se dovessimo fare a meno di Lorenzo sarebbe facile: semplicemente sposteremmo nuovamente Colin al fianco di Rossi, facendo posto così a Ben Spies che comunque vuole arrivare in MotoGP. Però non vogliamo spendere di più: se la nostra M1 fosse una cattiva moto allora si che dovremmo farlo”.

    Da Ywata non sembrerebbero prendersela troppo per l’eventuale perdita del campione spagnolo anche perche’ hanno tra le mani forse il miglior pilota, che non gareggia in Motogp, in circolazione oggi: Ben Spies. Le qualita’ del campione americano non si dicutono ma sostituire Lorenzo non sara’ per niente facile. E’ vero che non si tratterebbe di uno scambio diretto, ma in sostanza sarebbe Spies a sostituire Lorenzo.

    Oggi e’ il maiorchino l’unico pilota che puo’ riuscire a battere Valentino Rossi oltretutto con la stessa moto del pesarese. Arrivare vicinissimo all’otto volte campione del mondo significa essere competitivo e anche molto forte caratterialmente per reggere la pressione che Rossi riesce a trasmettere ai suoi rivali.

    Se va via Lorenzo e ritorna Edwards, la Yamaha non ci guadagna assolutamente, l’unico che potrebbe avvantaggiarsi potrebbe essere proprio il Dottore che si toglierebbe dai piedi un compagno di squadra molto scomodo per ritrovarsene uno decisamente innoquo.

    La scelta di puntare su Edwards sembra infatti piu’ dettata dal Dottore che dai vertici Yamaha: i due piloti sono amici e le raccomandazioni per Texas Tornado dall’entourage pesarese si sprecano. Gia’ diversi anni fa, quando in Yamaha si pensava di ingaggiare Casey Stoner, la scelta ando’ verso il texano sponsorizzato Rossi anche se lo stesso Furusawa ha voluto puntualizzare che la scelta e’ stata fatta a Ywata: “Valentino non mi ha mai detto che Stoner gli stava antipatico, ai tempi in cui eravamo in contatto con l’australiano. Mi ha spiegato, però, quale era il suo rapporto con Edwards. Non mi ha mai chiesto di non ingaggiare Stoner. Queste sono decisioni che riguardano la Yamaha. Erano le condizioni di Stoner a non poter essere accettate”.

    512

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Ben SpiesColin EdwardsValentino RossiYamaha MotoGP
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI