Yamaha Tech3: no a John Hopkins

Herve Poncharal, manager del Yamaha team Tech3, smentisce le indiscrezioni che davano lo statunitense John Hopkins vicino alla squadra francese per sostituire il connazionale Colin Edwards

da , il

    Continua la serie di voci che vogliono i due piloti appiedati dalla Kawasaki, Marco Melandri e John Hopkins, oggi con quel team domani con un’altro. E continuano puntuali le smentite da parte dei diretti interessati, come nel caso di Herve’ Poncharal, manager del team Yamaha Tech3 che ha voluto negare un suo interessamento per lo statunitense John Hopkins.

    L’ex pilota, ora capo del team francese ha dichiarato: “ho letto di questa voce su internet, ma non c’è alcuna possibilità che John diventi diventi un pilota del team Tech 3 nel 2009. Abbiamo firmato dei contratti con James Toseland e Colin Edwards che saranno per quest’anno i nostri piloti e non abbiamo alcun dubbio al riguardo”.

    L’indiscrezione dava John Hopkins sostituto di Colin Edwards , ma sinceramente sarebbe stato difficile capirne la ragione. E’ vero che nel team “Texas Tornado” non e’ piu’ il pilota di punta, come ha confermato il cambio di ingegneri interno al team Tech3, ma da qui a volerlo sostituire con un altro pilota ce ne passa. Il funambolo della Kawasaki e’ un pilota molto spettacolare e con un grande sponsor alle spalle, ma se si guarda ai risultati Edwards e’ molto piu’ costante e proficuo.

    Inoltre, elemento molto importante, Colin Edwards e’ sotto contratto direttamente dalla Yamaha e quindi qualsiasi operazione che riguardi il suo contratto dovrebbe passare per il Giappone dove la considerazione per il pilota texano e’ giustamente ancora molto alta.