Yamaha: Valentino Rossi apprezza la M1 2010

La Yamaha ha presentato ieri a Sepang la nuova YZR-M1 2010, la moto che Valentino Rossi piloterà per difendere il titolo iridato dall'assalto dei suoi avversari (su tutti il compagno di scuderia Jorge Lorenzo e il ducatista Casey Stoner)

da , il

    La Yamaha ha presentato ieri a Sepang la nuova YZR-M1 2010, la moto che Valentino Rossi piloterà per difendere il titolo iridato dall’assalto dei suoi avversari (su tutti il compagno di scuderia Jorge Lorenzo e il ducatista Casey Stoner).

    La nuova motocicletta ha già incontrato il favore di Valentino Rossi, consapevole del difficile compito a cui sono stati chiamati gli ingegneri Yamaha, cioè essere più competitivi (con una moto che sembrava già perfetta) e allo stesso tempo rientrare nel nuovo regolamento della MotoGP.

    La Yamaha quest’anno dovrà difendere non solo il titolo piloti, anche quelli costruttori e squadre.

    Compito non facile, ma proprio per questo si è lavorato molto alla nuova YZR-M1 2010 e, da quanto si è già visto a Sepang nel primo giorno di prove con i piloti ufficiali, sembrerebbe che anche quest’anno la M1 potrà dettare legge nella MotoGP.

    Valentino Rossi, campione del mondo in carica, si è espresso favorevolmente sulla nuova M1, una moto migliorata nonostante sembrasse già essere il top tra i prototipi della categoria: “Per migliorare la M1 2010 abbiamo deciso di lavorare da un lato sul nuovo telaio, nonostante fossi già soddisfatto del telaio 2009, cercando di fare una moto più stabile e con più grip, e dall’altro sul motore, potenziandolo ma allo stesso tempo stando attenti alla durata per via delle nuove regole MotoGP. Sarà dura, ma i i nostri ingegneri stanno lavorando molto bene.

    Ecco la scheda tecnica della YZR-M1 2010

    
Motore quattro tempi raffreddato a liquido, quattro cilindri in linea con albero motore a croce.

    Potenza di oltre 200 cavalli (147KW) e velocità massima di 320 km/h.

    Cambio a 6 marce estraibile con varie possibilità di scelta rapporti.

    
Telaio Deltabox a doppia trave in alluminio, con varie possibilità geometriche di angolo di sterzo, interasse, altezza. Forcellone in alluminio.

    Forcella rovesciata ed ammortizzatore Ohlins, entrambi con regolazioni di precarico molla, smorzatore idraulico in compressione ed estensione regolabile ad alte e basse velocità. Varie configurazioni di leveraggio posteriore disponibili.

    Cerchi Marchesini, diametro 16.5 pollici per anteriore e posteriore.

    Freni Brembo, ant. doppio disco diametro 320mm in carbonio e doppia pinza con 4 pistoncini contrapposti. Posteriore disco singolo diametro 220mm in acciaio e pinza con 2 pistoncini contrapposti.

    Pneumatici Bridgestone, diametro 16.5 pollici per anteriore e posteriore, disponibili in slick, intermedie, bagnato e intagliate a mano.

    Peso: 150kg (conforme al regolamento FIM).