Yamaha: Lorenzo favorito al titolo?

Jorge Lorenzo non vede l'ora di correre la prossima gara di Le Mans comandando la classifica iridata piloti davanti al compagno di squadra in Yamaha, Valentino Rossi

da , il

    Finalmente l’appuntamento con il Gran Premio di Francia si sta avvicinando e per il nuovo leader della classifica iridata generale, Jorge Lorenzo è tempo di difendere il proprio primato conquistato con la vittoria in rimonta nell’ultimo step della MotoGP 2010 andato in scena a Jerez de la Frontera. Dopo il trionfo spagnolo, il pilota iberico della Yamaha è considerato da molti come il nuovo favorito alla vittoria finale del Motomondiale 2010. La stagione, però, è ancora lunga e nessuno dei pretendenti al titolo si arrenderà così facilmente, neanche il ducatista Casey Stoner, apparso in difficoltà nelle prime due corse.

    Il pilota della M1, Jorge Lorenzo non vede l’ora di correre la prossima gara, che si svolgerà sul circuito di Le Mans, comandando la classifica iridata piloti davanti al compagno di squadra in Yamaha, Valentino Rossi. Nonostante la bella vittoria di Jerez, lo spagnolo preferisce non essere considerato il favorito per eccellenza al titolo mondiale.

    Lorenzo, nonostante l’infortunio subito all’inizio della stagione, è riuscito a conquistare punti preziosi, per la corsa iridata alla MotoGP 2010, anche nella prima gara disputata in Qatar e adesso che ha recuperato completamente la propria forma fisica si augura di poter ripetere la bella prestazione offerta davanti ai propri tifosi: “nonostante la nostra vittoria a Jerez, continuo a pensare che io non sono il favorito perché la stagione è molto lunga ed è appena iniziata. Sono molto orgoglioso perché comunque Jerez è stata la mia prima vittoria in casa in MotoGP. L’anno scorso ho vinto a Le Mans in una gara incredibile e folle. E’ stato molto complicato a causa della pioggia e la pista che andava asciugando, ma penso che tutti nel nostro team abbiano fatto un lavoro incredibile, soprattutto in gara. So che ho usato tutto quello che avevo, dai primissimi giri fino alla fine. Spero che i tifosi non si attendano una ripetizione in questo fine settimana”.

    Le condizioni meteo, però, hanno sempre rappresentato un’incognita a Le Mans per cui le gerarchie mondiali potrebbero essere nuovamente capovolte anche a favore di piloti che adesso sono tagliati fuori dalla bagarre mondiale, come per esempio Casey Stoner e Dani Pedrosa.

    Mentre il compagno di squadra di Jorge alla Yamaha M1, Valentino Rossi sta ancora cercando di smaltire i postumi dell’infortunio alla spalla che l’ha condizionato nella scorsa gara iberica: “la mia spalla è più o meno recuperata, mi auguro di essere di nuovo al meglio per Le Mans – dice il Dottore – Lo scorso anno questa gara per me fu un disastro, ma il tracciato di Le Mans si adatta bene al mio stile e alle caratteristiche della mia Yamaha. Il problema più grosso è rappresentato dal tempo, ma dopo quello che accadde un anno fa ci meritiamo un bel weekend di sole”.