Ala Ferrari, Brawn all’attacco

Dopo l’ala anteriore della Ferrari, ora l’osservata speciale all’interno del paddock è quella posteriore

da , il

    Ala Ferrari, Brawn all’attacco

    Quando si dice che la miglior difesa è l’attacco…

    Dopo l’ala anteriore della Ferrari, ora l’osservata speciale all’interno del paddock è quella posteriore. Per questo motivo Ross Brawn, stufo delle illazioni nei confronti della monoposto di Maranello, ha dichiarato ai microfoni di Auto Motor Und Sport che, qualora qualcuno sporgesse protesta ufficiale, riceverà un’analoga protesta ai suoi danni da parte della Ferrari.

    Il motivo di questa scelta? Molto semplice. Alle ultime accuse di Geoff Willis della Williams, il quale ha affermato di avere le prove filmate che l’ala posteriore della Ferrari flette in modo irregolare, Brawn ha così risposto:«abbiamo i video di ogni vettura che mostrano che i particolari aerodinamici si piegano. Se ci si dovesse basare su questi video allora tutte le vetture sarebbero dichiarate illegali».

    Chissà se questa controminaccia sarà un deterrente per mettere a tacere le continue polemiche.

    A dire il vero, ne dubitiamo molto. Basti pensare che non c’è riuscita neanche la FIA e, infatti, siamo ancora in mezzo a polemiche di vario genere nonostante la Federazione abbia già dichiarato che tutte le vetture sono, al momento, perfettamente regolari.