BMW Sauber: discesa agli inferi

La BMW Sauber è in crisi

da , il

    Piove sul bagnato in casa BMW Sauber. Oltre alle brutte prestazioni di questo inizio di stagione 2009, la casa di Monaco accusa ritardi nello sviluppo del doppio diffusore, decide di fare a meno del tanto amato Kers e fa uscire delle voci che la danno vicina all’addio dalla Formula 1. C’è di peggio?

    KERS. Non ne va una dritta alla BMW Sauber. Il Kers, in tal senso, è un caso emblematico. Sono stati loro a volerlo. Sono stati loro i primi a metterlo in pista. Sono loro, tra quelli che lo hanno fatto debuttare, i primi a ritirarlo. Dopo averlo utilizzato a mezzo servizio solo sulla macchina di Nick Heidfeld, i tecnici bavaresi hanno preso la somma decisione: niente più sistema di ritenzione e riuso dell’energia. “Non era il caso di prendere una decisione del genere venerdi’ con cosi’ poco tempo a disposizione” ha dichiarato Mario Theissen spiegando che in questo momento è stato preferito dare la precedenza allo sviluppo aerodinamico. Se tutto andrà bene, il marchingegno tornerà in pista dal GP di Turchia.

    DOPPIO DIFFUSORE. La BMW ha accantonato momentaneamente il Kers per dedicarsi allo sviluppo aerodinamico. Questo spiegamento di forze, però, non è bastato per presentare il doppio diffusore a Barcellona: “Con il senno di poi sarebbe stato meglio se avessimo iniziato a lavorare su questa soluzione prima? ha ammesso Theissen denotando una certa confusione all’interno della squadra che aveva iniziato la stagione 2009 con ambizioni di vittoria e, per questo, era stata tra le prime a portare in pista la nuova monoposto. Salvo ulteriori intoppi, il nuovo diffusore sarà montato per Montecarlo.

    FORMULA 1 ADDIO. Nel critico quadretto sopra descritto si inserisce un’altra notizia tutt’altro che positiva. Analogamente alla Ferrari, anche la BMW minaccia il ritiro dalla F1 come conseguenza delle assurde scelte operate dalla Federazione:“Una F1 a due velocita’ non e’ attraente per la BMW – ha dichiarato il responsabile del team Mario Theissen – Non si puo’ cambiare una cosa del genere in un anno. Un percorso di cambiamento spaziato in due o tre anni sarebbe piu’ logico?.