Bridgestone, 3 anni di monopolio

La notizia era quasi scontata

da , il

    Bridgestone, 3 anni di monopolio

    La notizia era quasi scontata. Ora c’è l’ufficialitàdella FIA: la Formula 1 torna al monopolio delle gomme e questo è stato affidato alla Bridgestone. Il periodo interessato durerà tre anni e va dal 2008 al 2010.

    Inutile aggiungere che, con il ritiro della Michelin a fine 2006, di fatto il monopolio sarà anticipato di un anno.

    Questo, quindi, sarà l’ultimo anno nel quale vigerà la “dittatura” dei gommisti.

    Finalmente non si dovrà più ragionare con i “se” e con i “però”. La macchina migliore, il pilota migliore… e basta!

    Sì, d’accordo, anche la sfida tra i gommisti era interessante ed affascinante. Anche la competizione tra gli pneumatici forniva interessantissimi spunti tecnici e permetteva alla F1 di essere la massima espressione automobilistica sotto TUTTI i punti di vista.

    Questo è innegabile.

    C’è da considerare però – e purtroppo – che, in tutta questa grande competizione, talvolta le gomme avevano un ruolo talmente predominante da sminuire tutte le altre componenti. Per cui, se fosse un delitto uccidere la competizione tra i gommisti in virtù della competizione tra costruttori; ritengo possa essere ancora più grave se sono i gommisti ad uccidere i costruttori!

    Per questo ritengo che il monogomma sia quanto di più positivo potesse essere fatto al momento. Forse, in futuro, sentiremo di nuovo il bisogno di una libera lotta tra fornitori di pneumatici. Ma, visto come stanno ora le cose. Bene così…

    Segnaliamo – a margine – che la FIA, presentando il comunicato, ha inoltre ammesso che, date le alte velocità in curva a cui sono arrivate le F1, verranno studiate soluzioni per ridurre questa caratteristica.