Bridgestone sui test MotoGP 2012 a Sepang: “Soddisfatti delle gomme”

La Bridgestone trae un bilancio del secondo step di test della MotoGP 2012, sul circuito di Sepang in Malesia

da , il

    Bridgestone sui test MotoGP 2012 a Sepang: “Soddisfatti delle gomme”

    Il secondo test della MotoGP 2012, tra le curve di Sepang si è concluso con buone condizioni climatiche nell’ultima giornata con una temperatura dell’aria 26-34ºC e dell’asfalto sui 34-59ºC, condizioni che hanno permesso alle squadre di recuperare il tempo perso nelle sessioni precedenti per la comparsa della pioggia. In queste condizioni climatiche incerte si è potuto costatare il comportamento positivo delle gomme e il buon lavoro svolto dalla Bridgestone, fornitore unico del Motomondiale, durante la pausa invernale dalle competizioni.

    La Bridgestone può ritenersi soddisfatta del lavoro di sviluppo delle gomme realizzato per la MotoGP 2012 e i cui risultati si sono potuti ammirare nell’ultima sessione di test invernali del Motomondiale andati in scena a Sepang.

    Così il programma di sviluppo della Bridgestone si prepara ora per lo sbarco europeo, con gomme ed ingegneri pronti a prendere parte ai test privati delle CRT previsti per l’8 e il 9 di marzo sul tracciato internazionale di Aragón e per l’ultimo test ufficiale di Jerez de la Frontera della Top Class che si svolgeranno dal 23 al 25 marzo 2012.

    Nel frattempo, Shinji Aoki, Manager della Bridgestone Motorsport Tyre Development Department, esprime la sua soddisfazione per il lavoro svolto fin qui: “Sono soddisfatto delle prestazioni delle specifiche gomme 2012 utilizzate a Sepang, dove le differenti condizioni climatiche hanno fornito svariati banchi di prova. La resistenza degli pneumatici è una cosa molto importante su una pista come quella di Sepang, e sono contento del rendimento mostrato durante le simulazioni di gara perché c’è stata poca variazione nei tempi sul giro, il che indica che il grip mantiene un livello costante per tutto l’intervello operativo della gomma”.

    E prima di concludere il suo bilancio sulla tre giorni di prove malesi, Aoki ringrazia la collaborazione delle squadre del Motomondiale che con i loro dati stanno contribuendo a migliorare il comportamento dei pneumatici in pista, soprattutto durante i primi giri a freddo: “Stiamo continuando ad analizzare il comportamento dello pnumatico frontale sperimentale che abbiamo introdotto nel primo test di Sepang, e dai feedback raccolti parlando con i piloti sembra che le sensazioni siano positive. Lasciamo la Malesia dopo aver completato con successo quanto prefissato. Vorrei ringraziare tutte le squadre e i piloti per il loro supporto”.