Casey Stoner in ottica MotoGP 2012: “Yamaha sarà un duro avversario”

Il campione del mondo della MotoGP, Stoner sfoglia la margherita degli avversari in vista della prossimo campionato 2012

da , il

    Casey Stoner in ottica MotoGP 2012: “Yamaha sarà un duro avversario”

    Casey Stoner, due volte campione del mondo, mandati in archivio i recenti test collettivi svolti sul circuito internazionale di Sepang comincia a pensare ai suoi avversari verso la riconquista del titolo iridato della MotoGP, ma soprattutto sul valore reale dei contendenti. Il centauro della Honda ufficiale considera la Yamaha al livello della sua stessa moto e la performance di Jorge Lorenzo e Ben Spies, tra le curve malesi delle prove, ne sarebbe la testimonianza: “Penso che non c’è troppa differenza tra le moto al momento. La Yamaha è veramente forte e competitiva. Considerando che Jorge era stato molto tempo senza salire in sella, sta facendo un ottimo lavoro”.

    L’iridato mondiale Stoner cerca di trovare la giusta concentrazione, in vista dell’inizio della MotoGP 2012, l’8 aprile dalle curve del Qatar, dopo le polemiche sul peso delle moto, quei quattro chili in più che la Dorna ha voluto aggiungere alle case motociclistiche ufficiali.

    Innanzitutto, secondo l’ex pilota della Ducati con il passaggio ai nuovi motori 1000cc i valori in pista si sarebbero equiparati e la HRC non godrà, come nello scorso Motomondiale, della supremazia tecnica rispetto alla concorrenza: “Anche Spies ha iniziato la stagione molto bene,quindi speriamo che possa continuare così. Credo che siamo tutti molto vicini ma lo vedremo meglio quando ci sarà la prima gara. Ma considerando che la yamaha aveva vinto i precedenti tre campionati e che la Honda non aveva fatto un grande passo tra il 2010 e il 2011, non credo ci sia mai stato un grande divario”.

    Stoner non vuole lasciare nulla al caso per la prossima stagione e tra le sue preoccupazioni, ci potrebbe essere anche quella di un repentino ritorno tra le posizioni che contano della sua vecchia squadra, la Ducati ufficiale di Borgo Panigale: “Penso che tutte le case stanno facendo il miglior lavoro possibile. Stanno tutti cercando di avere la moto migliore sulla griglia di partenza”.