Chi sono i più sorpassosi della F1?

Di malati di F1 ce ne sono tanti sparsi in giro e ognuno manifesta il problema a modo suo

da , il

    Chi sono i più sorpassosi della F1?

    Di malati di F1 ce ne sono tanti sparsi in giro e ognuno manifesta il problema a modo suo. E’ il caso di un gruppo di appassionati che già da diversi anni ha deciso di fare un attento e scrupoloso calcolo sui sorpassi effettuati in ciascuna gara da ciascun pilota. Per quanto riguarda la stagione 2005, i piloti che hanno superato più rivali in gara risultano l’ex-Ferrarista Rubens Barrichello e il Kamikaze Takuma Sato.

    Vi risparmiamo la spiegazione su come sono stati fatti i calcoli. Vi assicuriamo, però, che non solo sono veramente attendibili ma che sono anche molti rigorosi ed attenti. Dopo il brasiliano ed il giapponese che possono vantare ben 25 sorpassi, seguono a 21 Button ed a 20 Ralf Schumacher. Quinto è il campione del mondo Alonso a quota 18. Il fanalino di coda tra i piloti che hanno disputato tutte le 19 gare, invece, è Christian Albers.

    Se, poi, vi state chiedendo chi c’è in cima alla lista dei più sorpassati la risposta è Narain Karthikeyan. L’ex-pilota Jordan, avendo subito per 33 volte, è il dominatore della specialità. Insidiato solo da Albers. A consolazione dell’indiano vi sono comunque un discreto numero di manovre effettuate. Cosa che non può essere detta per il collega attualmente in forza alla Midland il quale, oltre ad essere ultimo come numero di azioni fatte è secondo per numero di quelle subite.

    Sempre scorrendo questa singolare graduatoria c’è da notare che il quinto posto è occupato da Barrichello, sintomo che il brasiliano si sarà tolto anche diverse soddisfazioni, ma ha dovuto spesso subire a sua volta lo smacco di essere superato. Non vale il discorso per l’altro leader Takuma Sato e non è facile immaginare il motivo: chi si azzarda ad avvicinare un pericolo del genere?

    Infine, guardando i dati relativi ai singoli Gran Premi, notiamo che il più spettacolare è stato quello di Suzuka seguito da Turchia e Belgio.

    Se, poi, confrontiamo i numeri degli ultimi 10 anni e facciamo una media, il GP che storicamente contiene più superamenti è quello di Interlagos con una media di 24 per edizione. Niente male, però, anche Indianapolis, Sepang, Silverstone, Zeltweg e Spa-Francorchamps.

    Ultimo in graduatoria e addirittura in linea con il GP di Monaco è quello di San Marino. Solo 7 sorpassi in media a gara. Una vera miseria!

    Per fortuna che la corsa che ci sarà domenica prossima ha una posta in palio talmente alta che anche una gara noiosa ci terrà attaccati allo schermo col fiato sospeso fino all’ultimo.

    Per altre classifiche e i dati completi clicca qui