Citroën e-C4, il marchio francese reinventa il mondo dei crossover

da , il

    Citroën e-C4, il marchio francese reinventa il mondo dei crossover

    I crossover rappresentano, nel mondo dell’auto, uno dei segmenti particolarmente apprezzati dagli automobilisti: più grandi di una citycar ma più maneggevoli di una station wagon, rappresentano nella maggior parte dei casi la soluzione ideale per chi ha una famiglia, ma non si sente ancora pronto a rinunciare a linee moderne ed emozioni alla guida.

    Un mondo piuttosto variegato quello dei crossover al quale si aggiunge un modello pronto a sparigliare le carte come Nuova Citroën C4 e soprattutto Nuova Citroen e-C4, la versione elettrica.

    Nuova Citroën C4 e Citroën e-C4: tecnologia e comfort

    Quella di Citroën in fatto di crossover è una tradizione lunga 92 anni, da quando la prima C4 fece la sua comparsa nel 1928 e della quale fa parte anche la mitica GS, eletta “Auto dell’Anno” nel 1971.

    Adesso la famiglia si allarga grazie all’ingresso della nuova Citroën C4 e della sua variante elettrica, la e-C4.

    La nuova Citroën C4 è lunga 4,36 metri con un passo di 2,67 metri, alta 1,52 metri e larga 1,8 metri. È disponibile in ben 31 diverse varianti di colore.

    A caratterizzare il veicolo è la nuova identità scelta dalla casa francese che, grazie al programma Citroën Advanced Comfort, può contare su sospensioni con Progressive Hydraulic Cushions e sedili Advanced Comfort che garantiscono il massimo del comfort a bordo.

    La vettura offre cerchi da 18” abbinati a ruote di grande diametro. Gli ADAS a disposizione sono di livello 2 e possono vantare tecnologie come l’Active Safety Brake, il sistema di sorveglianza dell’angolo morto oppure il riconoscimento esteso dei cartelli stradali, mentre le modalità di guida sono tre.

    Gli interni, nei quali spiccano nuove decorazioni ai rivestimenti dei pannelli delle portiere con materiali valorizzanti e morbidi nelle zone di contatto, sono minimal con un’ampia plancia dominata dal TouchPad ultrasottile a sbalzo da 10”.

    Motorizzazioni standard e una variante elettrica che anticipa il futuro

    Capitolo a parte meritano le motorizzazioni. Ce ne sono per tutti i gusti: si parte dalle varianti a benzina PureTech da 130CV per arrivare al diesel BlueHDi da 130 CV, disponibili anche in abbinamento alla trasmissione automatica EAT8.

    La grande novità, però, è rappresentata dalla Citroën e-C4, la versione elettrica, che propone una motorizzazione da 136 CV e 260 Nm alimentata da una batteria da 50 kWh, per un’autonomia di circa 350 km e una velocità massima di 150 km/h con lo scatto da 0 a 100 km/h in 9,7 secondi.

    I tempi di ricarica, ovviamente, variano a seconda della presa di corrente andando dalle oltre 24 ore della presa domestica ai 30 minuti per l’80% dell’energia con colonnine da 100 kW.