Daniel Pedrosa: “a Jerez bisogna guidare aggressivi”

daniel pedrosa pronto per la prossima gara a Jerez 2008

da , il

    Daniel Pedrosa: “a Jerez bisogna guidare aggressivi”

    Il prossimo Gran Premio di Jerez de la Frontera è alle porte e, tra i protagonisti, ci sarà sicuramente lo spagnolo della Honda HRC, Daniel Pedrosa e la sua Honda RC212V.

    Il pilota catalano parla sia delle sue condizioni che delle caratteristiche del tracciato: “mi sto allenando per tornare nel pieno della mia condizione fisica: la mia mano destra non mi fa più tanto male, pertanto sono convinto che a Jerez sarò al 100%. E’ una gara molto importante per me, dove mi sono sempre divertito. E’ eccezionale qui il pubblico e l’atmosfera, c’è sempre grande pubblicco e nelle curve Nieto e Peluqui è molto vicino, puoi distinguere uno ad uno gli spettatori presenti. Se vogliamo il problema viene al paddock, dove c’è una marea di appassionati ed è difficile fare il proprio lavoro e concentrarsi. Quanto al tracciato, mi piace davvero, in particolare la curva Pons. L’ultimo tratto è quello più importante: per andare forte sul piano cronometrico è decisivo andar forte in questo settore. La pista è sicura anche ci sono da fare dei miglioramenti, c’è qualche bump di troppo, ma in compenso c’è una buona aderenza. Qui non importa molto la velocità massima, ma avere un telaio equilibrato ed un set-up di compromesso che ti permette di andar forte nelle curve, in staccata e percorrenza. Bisogna guidare aggressivi a Jerez“.

    Nel circuito spagnolo Daniel Pedrosa è sempre stato protagonista, sia con la 250, con una vittoria nel 2005, sia con la Motogp collezionando due secondi posti.

    Sarà la volta buona per la Honda e per Dani?