Davide Brivio punta su Valentino Rossi

Davide Brivio, offre la sua previsione sulle ultime 4 gare della Motogp, corse che saranno fondamentali per l'assegnazione del campionato del Mondo tra i due rivali: Jorge Lorenzo e Valentino Rossi

da , il

    Davide Brivio, Team manager Fiat Yamaha di Valentino Rossi, è stato intercettato dalla redazione di motogp.com, per commentare gli ultimi 4 appuntamenti di una delle stagioni più entusiasmanti della classe regina.

    Un anno sicuramente caratterizzato dalla lotta, interna alla Yamaha, per la conquista del titolo mondiale, che vede protagonisti i due scudieri della M1: Rossi e Lorenzo.

    Allo stato attuale della classifica, ricordiamo che Valentino Rossi gode di un vantaggio, sul compagno di squadra di 30 punti iridati. Queste poche lunghezze di distacco tra i due, si sono costruite su un campionato del mondo davvero tiratissimo e tutto potrebbe capovolgersi nel giro di un paio di gare.

    A questo proposito, Brivio sta vivendo un’altra stagione da protagonista all’interno del box Yamaha e con estremo orgoglio ripercorre le prime tredici tappe di questa eccitante bagarre per la corsa al Motomondiale: “è stata una stagione molto dura, perché si è trattato di una lotta ad ogni gara. Abbiamo 30 punti di vantaggio quindì è una stagione positiva, ma con grandi difficoltà e con quattro piloti nettamenti superiori agli altri. Valentino, che è un pluricampione del mondo, è dovuto ripartire da zero e giocarsela contro i giovanissimi. A Misano abbiamo visto quanto sia forte e motivato e quale sia la sua voglia di vincere”.

    Con queste parole, il buon Davide e non poteva essere altrimenti, è convinto che alla fine dei giochi sarà proprio il suo assistito, Valentino, a spuntarla sul maiorchino della M1, anche se la presenza di Dani Pedrosa e l’imminente ritorno del compianto Casey Stoner, potrebbero rappresentare due incognite pericolose a questa prematura previsione.

    A parte questa considerazione di margine, Brivio individua nel GP della Catalogna come il punto di svolta dell’intera stagione e dispensa consigli preziosi al pluricampione Rossi, in vista del finale di stagione: “Catalogna è stato un grande momento, uno dei più grandi, ed è stato l’inizio del duello con Jorge Lorenzo. Dopo quella gara è stato tutto difficile. Ma adesso, siamo vicini al termine del campionato e 30 punti saranno difficili da mantenere, quindi sarà il caso di stare attenti. Sarà necessario vincere quando si può, come a Misano, ma anche sapersi accontentare di un secondo o un terzo posto”.

    L’analisi del manager del Dottore sembra calzare a pennelo sul delicato frangente della stagione, la quale ripartirà il 4 Ottobre sul circuito dell’Estoril. Ma se in Portogallo, Jorge Lorenzo dovesse commettere un altro dei suoi errori dettati dall’imprudenza, il titolo di campione potrebbe intraprendere un viaggio senza ritorno verso Tavullia.