Davide Brivio: “vicini alla Ducati come velocità massima”

Davide Brivio soddisfatto delle prestazioni della Yamaha M1

da , il

    Davide Brivio: “vicini alla Ducati come velocità massima”

    In casa Yamaha tira aria di rivincita. L’ottima prestazione nei test invernali di entrambi i piloti ha rinvigorito i tecnici di Iwata che durante il 2007 avevano subito la supremazia made in Borgo Panigale.

    La voce di casa Yamaha è quella del team manager Davide Brivio: “il nostro motore ha sicuramente fatto passi in avanti, ma non sappiamo se a sufficienza per poter pareggiare i conti con Ducati, di sicuro ci siamo avvicinati, abbiamo migliorato la nostra velocità massima rispetto all’anno passato. Sarebbe un sogno avere la stessa velocità di punta di Ducati… Come Yamaha abbiamo lavorato per non rivedere episodi come Losail e Shanghai, quando in rettilineo venivamo superati con estrema semplicità. Penso che adesso siamo a buon punto, i prossimi test saranno importanti proprio per confermare queste nostre positive impressioni“.

    Il miglioramento delle prestazioni della M1 è la conseguenza del lavoro degli ingegneri Yamaha finalizzato alla ricerca di un più elevato regime di rotazione del motore raggiunto grazie all’utilizzo delle valvole pneumatiche che dovrebbero permettere una velocità di punta maggiore.

    Vedremo se la ricerca spasmodica di potenza non vada a discapito della proverbiale guidabilità della moto di Iwata.

    Anche le gomme Bridgestone hanno sicuramente aiutato Valentino Rossi nei suoi record invernali, ma il fatto che anche Jorge Lorenzo si è comportato piuttosto bene fa pensare che, si le gomme giapponesi sono le migliori, ma è tutto il progetto M1 che è cresciuto indipendentemente dalla gommatura utilizzata, Bridgestone o Michelin che sia.