Diritti TV e Motomondiale

Nuovo accordo per la gestione dei diritti tv della Motogp

da , il

    Diritti TV e Motomondiale

    Sembra che l’eterna diatriba dei diritti tv non abbia mai fine. Dopo le vagonate di pubblicità sulla diretta del motomondiale e le beghe di paese della Formula 1, arriva l’era del “baratto”, se pur regolato dallo scambio di ingenti somme.

    L’ultimo episodio della saga “Diritti TV” riguarda l’acquisto dei diritti televisivi della Formula 1, visto che la Commissione Europea ha dato il suo via libera alla CVC. Ma per che cosa in cambio? Il fondo di investimento dovrebbe cedere i diritti del Motomondiale, che possiede tramite la Dorna.

    Ovvio, mai accentrare nelle mani di uno solo tutto il potere.

    E questa sembra essere proprio la spiegazione che si legge nelle parole di Neelie Kroes, Commissario UE alla concorrenza, che afferma: “Quando i due sport più popolari in Europa, Formula Uno e MotoGP , finiscono nelle mani di un solo proprietario c’è il rischio di un incremento del prezzo dei diritti televisivi di queste gare e una riduzione nella scelta dei consumatori. Sono soddisfatta che gli impegni assunti dalla Cvc elimineranno questo rischio“.