DS Virgin Racing lancia la DSV-03, monoposto per la stagione 2017/2018 di Formula E

Con un occhio verso la prossima stagione di Formula E la DS Virgin Racing presenta la nuova monoposto, ancora più performante

da , il

    DS Virgin Racing lancia la DSV-03, monoposto per la stagione 2017/2018 di Formula E

    In vista del Campionato del Mondo di Formula E, che prenderà il via il prossimo 2 e 3 dicembre direttamente ad Hong Kong per l’avvio di stagione 2017/2018, la DS Virgin Racing ha presentato la nuova monoposto con la quale i due piloti in forze al team affronteranno la stagione. Continua a dare sfoggio di sè il campionato di monoposto completamente elettriche, che fungono da terreno di prova e di sperimentazione per soluzioni che dovranno poi essere utilizzate sulle auto di larga produzione, così come per anni ha fatto la Formula 1.

    Guarda anche:

    Sono Sam Bird e Alex Lynn i due piloti che correranno la stagione 2017/2018 di Formula E a bordo della monoposto della DS Virgin Racing. Il primo già con all’attivo 33 gare con il team, il secondo con una pole conquistata al suo esordio in categoria e che adesso si approccia a cominciare la sua prima stagione completa.

    L’auto che è stata presentata dal team – la DSV-03 – ha una migliore gestione software rispetto allo scorso anno, ma non sono stati trascurati aspetti tecnici e meccanici, curati direttamente dai tecnici ed esperti di DS Performance. DS Automobiles è proprio uno degli sponsor del team, assieme a Hewlett Packard Enterprise, Kaspersky e Total, ma da quest’anno si è aggiunto anche Alpinestars a seguire la causa, collaborazione che ha portato anche a qualche modifica sulla livrea dell’auto, pur facendo mantenere la colorazione con viola, rosso e argento.

    La prima gara di questo campionato sarà corsa ad Hong Kong il 2 e 3 dicembre prossimi, lungo un tracciato di 1.86 chilometri e che si articola in 10 curve. Il tracciato è grossomodo lo stesso della precedente edizione, tranne una modifica nelle curve 3 e 4, ma sarà necessario strutturare la strategia di gara in virtù di due lunghezze differenti di gara, ora da 43 e 45 giri.