Edwards e Pedrosa in attesa del Qatar

Colin Edwards e Daniel Pedrosa sono in attesa del Qatar dove si terrà la gara inaugurale della stagione 2007 della MotoGP

da , il

    Edwards e Pedrosa in attesa del Qatar

    A meno di un mese dal fatidico 10 marzo 2007, data in cui la MotoGP aprirà i battenti, i due team di testa, Yamaha e Honda, adottano strategie differenti: se la casa di Iwata si bea della positiva riuscita dei test, non nascondendo però i problemi che ancpra ci sono, dal fronte HRC si gioca in sordina.

    Specchio fedele di queste due tattiche sono le parole di Colin Edwards (Yamaha) e Daniel Pedrosa (Honda) che, tra mezze ammissioni e accennati obiettivi, danno una veloce panoramica delle aspettative delle due case motociclistiche.

    Colin Edwards, velocissimo nei test del’ultima settimana, racconta:”La Yamaha è in pole position per la conquista della vittoria del Mondiale. Ho visto Valentino Rossi molto determinato: non gli è piaciuto arrivare secondo, per questo sta lavorando duramente. Ci sentiamo sicuri perchè la squadra al momento è davvero forte. Credo che sia davvero difficile che Hayden possa ripetersi conquistando il mondiale 2007. Pedrosa, invece, sarà veloce e avrà una moto che si adatta a lui“. Il piccolo spagnolo di Sabadell non si lascia sfuggire l’occasione per replicare: “Mi ha sorpreso essere così veloce, addirittura meglio della pole dell’anno scorso, ma bisognerà vedere le condizioni nel weekend di gara, perchè potrebbero essere differenti. La 800cc è più piccola, c’è meno potenza e la moto è più agile. Adesso si può frenare più tardi in ingresso curva, e la conduzione in piega è leggermente rapida. Le dimensioni ridotte della mia moto mi permettono di stare più comodamente in sella. Il serbatoio è piu` piccolo, adesso guido più vicino al manubrio“.

    E intanto, il fegato di Hayden si corrode…