F1 2010: Piquet Jr. in squadra con Senna?

Nelsinho Piquet, dopo essere stato al centro dell'attenzione per lo scandalo del crash-gate di Singapore 2008, sta pensando ad un ritorno in Formula 1 con il nuovo team Campos Meta, dove andrebbe ad affiancare Bruno Senna

da , il

    Nelsinho Piquet fa ancora parlare di sè: dopo il licenziamento da parte della Renault, le accuse nei confronti di Flavio Briatore di ignoranza in campo automobilistico ed il clamoroso scandalo del crash-gate di Singapore 2008, che ha portato alle dimissioni del team-manager piemontese, spera di avere un’altra chance in Formula 1 nel 2010.

    Il suo sogno sarebbe quello di entrare a far parte del nuovo team Campos, dove troverebbe Bruno Senna come compagno di squadra, facendo sì che una delle scuderie new-entry del prossimo Mondiale, che è in trattativa anche con Pedro De La Rosa, abbia due piloti brasiliani provenienti da generazioni di grandi campioni, quali appunto Nelson Piquet Sr. e l’indimenticabile Ayrton Senna, entrambi vincitori di 3 titoli iridati.

    Oltre a contare sulle prestazioni del sempreverde Rubens Barrichello e del neopapà Felipe Massa, quindi, il pubblico paulista potrebbe rivivere attraverso questi due giovani rampolli, uno dei più grandi duelli della Formula 1 del passato, prospettiva che ha trovato entusiasta lo stesso Piquet: “Ammetto che alla Campos dovrei confrontarmi con la competitività di Bruno Senna” ha dichiarato durante la “sfida delle stelle”, che si è tenuta a Florianapolisma per il pubblico brasiliano sarebbe meraviglioso riportare alla mente i successi del Brasile negli anni ’80 e ’90. Adesso tutto dipende dal team, che pare stia cercando un pilota spagnolo“.

    E’ ovvio che il brasiliano abbia voglia di riscatto dopo la disastrosa esperienza come seconda guida al fianco di Fernando Alonso, sul quale è riuscito una sola volta, al Nurburgring, a spuntarla in qualifica, ma ritengo che non essendo stato in grado di farsi valere con una monoposto di metà schieramento come la Renault, difficilmente sarà in grado di farlo con la Campos Meta, struttura esordiente che deve ancora compiere i primi passi su un tracciato.

    Piquet Jr. finora vanta 19 punti, ottenuti tutti nel 2008, nella sua breve carriera, ed un podio, giunto nella gara di Hockenheim grazie all’ingresso della safety-car, dove è stato in testa per alcuni giri salvo poi essere superato nel finale dal rimontante Lewis Hamilton, che si aggiudicò il GP grazie ad una prova di forza e carattere.