F1 2010: Schumacher salvo? Mercedes colpevole

Formula 1: la Mercedes finisce nel mirino delle critiche

da , il

    F1 2010: Schumacher salvo? Mercedes colpevole

    Di Michael Schumacher abbiamo parlato abbondantemente. Da metà stagione in poi non ha avuto praticamente più senso mettersi a commentare le sue prestazioni. Personalmente ritengo che non tornerà più quello di prima. Tuttavia ritengo più saggio congelare ogni giudizio fino a fine stagione e poi ripartire nel 2011 da zero. Il mirino va spostato su un altro bersaglio: l’intero team Mercedes. Guidato da un uomo che non ha bisogno di presentazioni come Ross Brawn e supportato da una struttura come quella di Stoccarda, la scuderia di Brackley ha l’obbligo di vincere.

    MICHAEL SCHUMACHER. Su questo e altri siti specializzati ho notato uno strano fenomeno. Tutto italiano. Parzialmente europeo. Se si critica Schumacher si beccano in risposta critiche da parte dei suoi fans che lo difendono a spada tratta. se lo si difende cercando di analizzare la attenuanti del caso, arrivano critiche dai suoi detrattori. Stavolta non voglio fare né l’una, né l’altra cosa. Mi limito a riportare le ultime dichiarazioni del sette volte iridato:“Non sono particolarmente felice della mia prima esperienza a Singapore. Mi sono scontrato con altre due macchine e ho dovuto fermarmi più volte; ciò ovviamente ha compromesso la mia gara. Ho sofferto con le gomme posteriori con il mio primo set di morbide e questo mi ha costretto a far scorrere la macchina in curva, più che guidare, quindi direi che ero apposto solo nella seconda parte di gara”. Quanto al suo futuro, Schumacher resta irremovibile:“Ho debuttato nel 1991 per vincere nel 1994. Alla Ferrari ci sono voluti 5 anni. Nulla avviene per caso in F1. Io resto perché voglio l’ottavo titolo”.

    MERCEDES. L’obiettivo di Nico Rosberg è molto più pragmatico di quello di Schumacher:“Nelle restanti corse vogliamo finire dietro ai tre team in lotta per il titolo ed approfittare di qualche loro errore come avvenuto a Singapore”. Francamente questo è un po’ poco per una squadra di nome Mercedes. In tal senso le cose da dire sono due. La prima riguarda le critiche dei vertici del Gruppo alla coppia Ross Brawn – Norbert Haug. Secondo la stampa tedesca, senza una reazione immediata, qualche testa potrebbe saltare. La seconda prende in considerazione la strategia per la rinascita. Il lavoro per la vettura del 2011 è già iniziato. Se non sono stati fatti errori di valutazione, il 2011 ci farà avere una Mercedes ai piani alti, un Rosberg finalmente massimo protagonista ed uno Schumacher… Rinato? Appiedato? Demotivato? Rassegnato? Barrichellizzato? Cannibale o cannibalizzato?…di questo ne riparleremo. Al momento c’è già troppa carne al fuoco.