F1 2010: Vettel è sicuro della sua RB6

Durante la seconda sessione di test a Jerez de la Frontera è scesa per la prima volta in pista anche la RB6 della Red Bull Racing

da , il

    Nonostante la pioggia onnipresente in tutti 4 giorni di test a Jerez de la Frontera, e nonostante alcuni inconvenienti tecnici, Sebastian Vettel è soddisfatto della sua prima uscita al volante della nuova RB6. Il giovane pilota della Red Bull Racing, che ha fatto il suo debutto in pista nel corso della seconda sessione di test in vista del Mondiale 2010 di F1, si sente pronto a combattere per il titolo iridato. Sebbene il driver tedesco è consapevole del fatto che molte cose possono ancora cambiare da qui al via e che c’è ancora molto da lavorare, con l’impegno necessario la monoposto sarà tra le favorite per contendersi il titolo. TEST JEREZ. Probabilmente Vettel avrebbe preferito testare la nuova monoposto in condizioni migliori, ma dopo tre mesi lontano dal volante la voglia di tornare in pista era tanta ed il feeling con la vettura è stato immediato. “La pioggia può comunque presentarsi anche in gara” ha commentato Sebastian, “quindi non è stato male testare la vettura in quelle condizioni e nonostante tutto il team è soddisfatto di come si sono sviluppate le cose, abbiamo fatto molti giri anche se al quarto giorno ci sono stati dei problemi…ma è decisamente meglio che si presentino nel corso dei test!”

    RB6. Vettel ha dichiarato che viste le condizioni meteo non c’è stato molto tempo per sistemare la vettura e che i test sono stati più simili ad uno shake down, ma il lavoro svolto è andato nella giusta direzione. “C’è ancora molto da fare ma sono contento della monoposto e sono sicuro che ognuno si impegnerà per migliorare ulteriormente. Le premesse di certo non mancano.” In merito ai rifornimenti il pilota di Red Bull ha dichiarato che “in questo momento tutti stanno cercando di capire come si comporta la vettura a serbatoio pieno e, per quanto mi riguarda, posso dichiarare che è abbastanza diverso rispetto alla stagione passata. Questo però rende tutto meno scontato e di conseguenza la sfida sarà molto più eccitante.”

    MONDIALE 2010. Per quanto riguarda le altre vetture e le sorprese che queste potrebbero riservare nella prossima stagione, Vettel ha dichiarato che “ognuna di loro si differenzia a suo modo e sono quindi tutte da tenere d’occhio. Vicine alla Red Bull ci sono Ferrari, McLaren e Mercedes…ma anche la Toro Rosso non è da meno! Prima del semaforo verde a Sakhir però, possono succedere ancora molte cose”.