F1 2011, Button: McLaren avvantaggiata nel ritorno del KERS

da , il

    F1 2011, Button: McLaren avvantaggiata nel ritorno del KERS

    Il 2011 sarà l’anno del ritorno del KERS. A beneficiarne, secondo Jenson Button, saranno gli uomini della McLaren, che in passato hanno già sperimentato con successo lo sviluppo del sistema bandito a inizio 2010. Secondo l’ex campione del mondo, il team di Woking sarà quindi avvantaggiato rispetto ai rivali di Red Bull e Ferrari che quest’anno in termine di aggiornamenti e sviluppo della vettura, hanno sicuramente avuto più fortuna dei colleghi britannici, i cui nuovi componenti non sempre hanno portato i risultati sperati.KERS. Jenson Button crede che la McLaren, grazie alla passata esperienza nello sviluppo della tecnologia KERS, partirà in vantaggio la prossima stagione rispetto ai rivali di Red Bull e Ferrari. Introdotto nel 2009, il KERS (Kinetic Energy Recovery System) è stato successivamente bandito dal Circus nel 2010, ma il prossimo anno farà il suo ritorno in pista. E nonostante Button non abbia mai avuto in passato occasione di sperimentare il famoso sistema, il pilota della McLaren è convinto che la perdita dell’ F-duct, di cui la McLaren è stata pioniera in questa stagione, sarà più che compensata dal ritorno del sistema di recupero dell’energia cinetica in frenata.

    JENSON BUTTON.Il prossimo anno non avremo l’F-duct ed è un peccato perché era un ottimo sistema”, ha dichiarato il britannico ex campione del mondo. “Per quanto riguarda il KERS invece, personalmente non l’ho mai sperimentato, ma la McLaren l’ha già utilizzato nel 2009 – Lewis Hamilton nel gran premio di Ungheria è stato il primo pilota a vincere con una vettura equipaggiata con il KERS – ed ha funzionato bene. La squadra ha molta esperienza in quell’area, per questo penso potremo avvantaggiarci rispetto ai nostri avversari di Red Bull e Ferrari, così come la Mercedes GP e la Force India, che utilizzano motori Mercedes”. Button ritiene inoltre che i cambiamenti relativi all’ala mobile, avranno un impatto significativo sulla capacità di tenuta della monoposto in gara. “Dovremmo essere in grado di aggiustare l’ala posteriore nei sorpassi, quando siamo entro un secondo di distanza da un’altra vettura, il che non dovrebbe aiutare il bilanciamento”, ha spiegato ancora il pilota della McLaren. “È un peccato che andremo a perdere l’ala mobile anteriore, perché questo renderà il bilanciamento molto difficoltoso. Alla partenza abbiamo 150kg di benzina e 5kg alla fine della gara, per questo gli equilibri saranno molto differenti e sarà dura. Vedremo molte macchine in sovra e sottosterzo, e non saranno in grado di cambiare la situazione”.

    REGOLE F1. Esclusa la reintroduzione del KERS e il divieto di utilizzo di F-duct e ala mobile anteriore, Button ritiene che il nuovo regolamento sia abbastanza invariato rispetto a quello della stagione appena conclusa, così che le monoposto del 2011 saranno una semplice evoluzione di quelle attuali. “Per quanto riguarda il resto delle vetture, le cose non cambieranno molto. Se non ci sono grossi cambiamenti nel regolamento, molto di quanto sviluppato nel corso dell’anno andrà bene per la prossima stagione. Per noi va bene, perché abbiamo concluso il 2010 con un ottimo pacchetto, ma ci sono sempre punti in cui si può migliorare ulteriormente. Il prossimo anno vogliamo davvero combattere con Red Bull e Ferrari, per questo dobbiamo spingere al massimo durante l’inverno. Mi piace essere coinvolto nello sviluppo della vettura, specialmente quando hai una ricompensa alla fine del lavoro. Sarà un inverno molto lungo ma non vedo l’ora di tornare in pista”, ha concluso l’iridato 2009.