F1 2011, Cina: Lewis Hamilton torna fenomeno!

Formula 1 2011: Lewis Hamilton vince da fenomeno il Gran Premio della Cina

da , il

    F1 2011, Cina: Lewis Hamilton torna fenomeno!

    Velocità e fantasia. Lewis Hamilton mette in mostra le sue doti migliori nel Gran Premio della Cina di Formula 1 2011. Il pilota McLaren vince quello che il suo team principal chiama, a ragion veduta, una delle più belle gare della storia. La strategia stavolta incide ma non decide. Il sorpasso che l’anglocaraibico effettua sul compagno Button, ad armi pari, vale la meritatissima vittoria. Vale ancor più di quello su Vettel che, di fatto, si accontenta del secondo posto senza rischiare nulla.

    HAMILTON. “Direi che la strategia che abbamo sviluppato ci ha aiutato. Le mie gomme morbide che ho tenuto ieri sono quelle che hanno fatto la differenza ma anche altre cose hanno funzionato. La macchina era fantastica ed io ho cercato di conservare le gomme tenendo il passo giusto. Alla fine devo ringraziare tutti i ragazzi in fabbrica che hanno dato tutto per migliorare la macchina weekend dopo weekend ed è incredibile a questo punto essere qui. Prima di schierarmi in griglia ho avuto un piccolo problema. Non sono cosa sia accaduto di preciso ma io ho pensato solo a restare calmo”.

    VETTEL. “Sicuramente la mia partenza non è stata delle migliori. Per qualche ragione la parte sinistra non era migliore della destra. Non ho fatto una partenza ideale e anche Hamilton mi ha superato. Poi sono stato paziente ed ho trattato meglio gli pneumatici. Sono entrato nel pit stop uscendone al primo posto. Sono rimasto stupito che Jenson abbia confuso la sua piazzola con la mia.. c’è qualcosa che lo attrae?ha scherzato Vettel Il secondo stint doveva essere un po’ più lungo per fare il terzo con le dure. Nel finale Lewis si è avvicinato troppo e non aveva senso lottare oltre i miei limiti visto che dovevo conservare gli pneumatici. E’ stata comunque una buona gara per noi. Abbiamo fatto una nuova esperienza. L’assenza della radio non è stato l’unico problema. Anche il Kers non ha funzionato bene”.

    WEBBER. “Devo dire che è stato un week-end veramente interessante. Abbiamo deciso di iniziare con le gomme dure che sappiamo non essere i migliori. E’ stato difficile perché c’era molto traffico. Non è stato facile neanche superare le macchine che mi stavano attorno. Vedendo che ero ancora 17° dopo il primo pit stop pensavo che sarebbe stato un disastro. Invece, le gomme morbide hanno fatto la differenza”.

    MCLAREN F1. Parla Martin Whitmarsh:“Ho iniziato a capire che ce l’avremmo fatta quando abbiamo visto che Vettel andava su due soste. Secondo i nostri calcoli non ce l’avrebbe fatta e abbiamo avuto ragioni. Arrivare primo e quarto significa aver fatto un ottimo lavoro. Devo dire che questo è stato uno dei Gran Premi più belli che si siano mai visti”.