F1 2011, Ferrari: due rotture di fila per Alonso

Formula 1 2011: la Ferrari si ferma per ben due volte nei test di Barcellona

da , il

    F1 2011, Ferrari: due rotture di fila per Alonso

    La Ferrari F150th alla fine s’è rotta! E per ben due volte nella seconda giornata di test di Formula 1 a Barcellona. Sul sito della scuderia italiana ne parlano quasi come una liberazione. E forse hanno ragione. Fernando Alonso non solo cita la cabala secondo la quale ogni volta che la Rossa di Maranello non ha avuto problemi tecnici a Barcellona poi non è stato vinto nulla a fine anno ma ricorda che è persino un bene che eventuali magagne saltino fuori prima dell’inizio della stagione. Meglio in prova che in gara.

    Guarda anche:

    FERRARI F1 2011. Nella seconda giornata di test sul circuito di Barcellona la Ferrari guidata da Fernando Alonso ha accusato ben due problemi di affidabilità. Il primo, il più banale, è stato di natura elettrica. Il secondo, di tipo meccanico, ha obbligato il pilota di Oviedo a due ore di pausa forzata. Alonso, pur non completando interamente il programma, ha raccolto motli dati utili. Da domani e fino a lunedì toccherà a Felipe Massa proseguire.

    FERNANDO ALONSO. A parte il principio di incendio di Valencia capitato a Felipe Massa e determinato da un banale allentamento di una guarnizione, la Ferrari non si era mai fermata in pista durante i test di preparazione alla stagione 2011. “Uno dei meccanici mi ha detto che quando le cose vanno bene a Barcellona non vinciamo il campionato mentre se ci sono problemi qui allora è tutto diverso: speriamo che sia davvero così!”, ha detto Fernando Alonso ai giornalisti. Tornando serio, l’asturiano ha agigunto:“Continuo a ritenere che la Red Bull sia in questo momento la macchina più forte ma che ci sono almeno altre quattro squadre in grado di lottare per il primato – oltre alla Ferrari cita McLaren, Mercedes e Renault – E’ sempre molto difficile giudicare i risultati delle prove: bastano dieci chili di benzina in più o in meno a bordo o gomme usate in questo o in quel momento della giornata per fare una differenza anche di secondi.” Il due volte iridato ribadisce che la chiave della stagione saranno gli pneumatici Pirelli:“Anche qui abbiamo visto un degrado simile a quello di Valencia e Jerez. Se si dovesse correre domani ci vorrebbero tre se non quattro soste per finire la gara”, ha spiegato. Lasciato il circuito, Alonso si è recato a Sanremo per seguire dal vivo l’esibizione della moglie Raquel del Rosario nella serata finale del Festival della Canzone Italiana.