F1 2011: Pirelli nuovo fornitore? E’ giallo

Formula 1: la Pirelli sarà o no il nuovo fornitore di pneumatici per la stagione 2011 di F1? Tutti la danno per grande favorita ma l'ufficializzazione tarda ad arrivare

da , il

    F1 2011: Pirelli nuovo fornitore? E’ giallo

    Se non arriverà entro pochi giorni l’ufficializzazione di Pirelli come nuovo fornitore di pneumatici per la Formula 1, si potrà parlare di Giallo! L’accordo era praticamente fatto a Montecarlo. Ad Istanbul dovevano essere rivisti gli ultimi dettagli ma, alla vigilia del GP del Canada, ci sono molte indiscrezioni e poca sostanza. L’impressione è che la FIA di Jean Todt voglia, pur andando contro alla decisione dei team, far di tutto per privilegiare la Michelin. Non tanto per un discorso patriottico, si spera, quanto per le maggiori garanzie tecniche e di sicurezza che i transalpini hanno dalla loro parte.

    PNEUMATICI FORMULA 1. L’ultima nota del Presidente della FIA è stata chiara. In un’intervista al quotidiano francese Le Parisien, Jean Todt ha fatto capire che i team contano praticamente zero in questa scelta:“La federazione di Parigi insieme al patron del Mondiale, Bernie Ecclestone, presto lancerà una gara d’appalto. I team della Fota possono anche dare ad intendere che siano loro a decidere, ma l’uomo forte non è quello che parla a voce più alta”. Insomma, con buona pace di Ferrari, McLaren, Red Bull e tutto il resto della FOTA che spinge per Pirelli, saranno solo FIA e FOM a scegliere il nuovo fornitore.

    PIRELLI F1. La Pirelli resta in pole position ma l’allungarsi dei tempi non gioca a suo favore. “La decisione sarà presa a breve, significa questione di settimane, non di mesi”, ha detto il presidente della Pirelli, Marco Tronchetti Provera nei giorni scorsi. A questo punto, il momento chiave potrebbe essere il ritorno della F1 in Europa a fine Giugno.

    HANKOOK. C’erano anche i Coreani inizialmente nella lista dei papabili. Scartati per mancanza di strutture, quelli della Hankook vogliono comunque riprovarci tra qualche anno. “Entrare in F1 è il nostro obiettivo per il futuro. Questo ci costerà un sacco di soldi, un sacco di costi di sviluppo, molti investimenti e anche imparare a eseguire queste operazioni con esperienza – ha detto il vice presidente esecutivo Hyan Bum Cho - Bernie Ecclestone aveva bisogno di nuove gomme con molta, molta urgenza, e non saremmo stati capaci di farlo ma abbiamo avuto un colloquio molto positivo e forse proveremo la prossima volta, o magari anche dopo”, ha concluso.

    Foto: bridgestonemotorsport.com