F1 2011, Red Bull: i campioni del mondo presentano la nuova RB7

Svelata sul circuito di Valencia la nuova RB7, la monoposto della Red BUll, il team campione del mondo in carica di Formula1

da , il

    Svelata sul circuito di Valencia la nuova RB7, la monoposto targata Red Bull che prenderà parte al mondiale 2011 di Formula1. Il team campione del mondo in carica ha presentato la nuova vettura, nata dal genio di Adrian Newey, in occasione della prima giornata di test collettivi, in programma dall’1 al 3 febbraio sul tracciato spagnolo. Per i top team, insieme al team austriaco anche la Mercedes GP ha tolto il velo alla monoposto protagonista di questa stagione nella mattinata di martedì.RED BULL RACING. La Red Bull ha presentato la monoposto 2011 in occasione della prima giornata di test invernali in programma sul circuito di Valencia, dall’1 al 3 febbraio. Nuovo capolavoro di quel genio di Adrian Newey la nuova RB7, equipaggiata con motore Renault, proverà quest’anno a difendere il titolo iridato, conquistato nel 2010 dalla mitica RB6, il missile protagonista della scorsa stagione che ha dominato la scena mettendo a segno ben 9 vittorie, 15 pole position su 19 gare e regalando al giovanissimo Sebastian Vettel il suo primo mondiale e al compagno di squadra Mark Webber il terzo posto.

    RB7. La monoposto made in Milton Keynes presenta un muso più alto e affilato, fiancate più compatte rispetto alla vettura precedente e un diverso concetto per quanto riguarda l’ala mobile posteriore. Visibile ancora la pinna sul cofano motore che non verrà però utilizzata per l’F-Duct, vietato da quest’anno. Chris Horner, team manager del team campione del mondo in carica, ha dichiarato come il titolo conquistato nel 2010 abbia dato alla squadra una maggiore sicurezza e fiducia in se stessa in vista della nuova stagione.

    CHRIS HORNER. Niente arroganza però, assicura Horner, nonostante anche questa stagione la Red Bull parta da favorita. “Quest’anno non è diverso dagli altri”, ha dichiarato il manager britannico nel corso del lancio della nuova RB7. “Se anche non avessimo vinto l’anno scorso, avremmo avuto le stesse aspettative e di conseguenza le medesime pressioni. Alla fine però ce l’abbiamo fatta ed è stato un po’ come vincere il primo gran premio. Abbiamo più fiducia in noi stessi ma non vogliamo essere arroganti. Siamo molto motivati e concentrati sull’obiettivo, ma non dimentichiamoci che siamo sempre un team indipendente che ha raggiunto traguardi importanti nel 2010 e che vogliamo ripeterci anche quest’anno”.