F1 2012, c’è crisi: la HRT prende De La Rosa

Formula 1: Pedro De La Rosa è ufficialmente il nuovo pilota HRT per la stagione 2012

da , il

    F1 2012, c’è crisi: la HRT prende De La Rosa

    Che ci sia crisi in Formula 1 lo abbiamo scoperto almeno tre anni fa quando grandi case automobilistiche quali Honda, BMW, Toyota se ne sono andate a gambe levate. Al loro posto sono subentrati team minori che non hanno dato nessun contributo in termini di valori tecnici, sportivi e spettacolari. Caso più emblematico è la HRT che ha raccolto più cambi di proprietario che punti in pista. Il 2012, però, potrebbe essere il suo anno. Forte di una nuova partnership tecnica con la McLaren , la scuderia spagnola annuncia il ritorno come titolare del 40enne Pedro De La Rosa.

    PEDRO DE LA ROSA. Storico collaudatore McLaren, il pilota spagnolo torna a guidare come titolare in F1. Lo fa nella squadra della sua nazione. Lo fa ovviamente grazie al supporto di Woking. Tutti hanno da guadagnare da questa situazione. La HRT si prende un professionista di grande esperienza che può far crescere la monoposto. La McLaren ha piazzato un suo uomo di fiducia. De La Rosa torna a guidare in Formula 1 ad un’età in cui la maggior parte dei suoi colleghi, escluso l’eccezionale (in tutti i sensi) Schumacher, è già in pensione. “Sono maturo e pronto per questa sfida - ha dichiarato l’iberico sul sito ufficiale della sua nuova scuderia – voglio stare qui per due anni almeno e dare il mio contributo mettendo a frutto l’esperienza maturata in team di alto livello”.

    HRT F1. “Sono fiero che la Spagna abbia un team di F1 e di poter essere il loro pilota. Sono grato alla HRT ed alla fiducia in me – ha aggiunto De La RosaInfine non posso non ringraziare la McLaren per aver consentito ciò. Ho passato 8 stagioni con loro che mi hanno fatto crescere come persona e come pilota”. Probabilmente in giornata sarà chiarito anche chi sarà il compagno di box del pilota spagnolo. Il nostro Vitantonio Liuzzi ha un contratto anche per il 2012. Non Daniel Ricciardo che, probabilmente, tornerà al vivaio Toro Rosso forse per fare le scarpe ad uno tra Buemi e Alguersuari. Lo svizzero è particolarmente in bilico.