F1 2013, Alonso polemico con Pirelli: “Vado ai loro test solo se la Ferrari mi obbliga”

L’argomento gomme Pirelli sarà è un must anche del Gran Premio di Germania 2013 di Formula 1

da , il

    F1 2013, Alonso polemico con Pirelli: “Vado ai loro test solo se la Ferrari mi obbliga”

    L’argomento gomme Pirelli sarà è un must anche in questo weekend del Gran Premio di Germania 2013 di Formula 1. Fernando Alonso non parla solo delle aspettative sul circuito del Nurburgring ma anche del test in programma dal 17 al 19 Luglio. Visto che si tornerà a girare a Silverstone, luogo nel quale sono esplosi vari pneumatici, il pilota della Ferrari non nasconde le proprie perplessità:“Io non ho intenzione di andarci. La Ferrari mi deve obbligare. Non sono un collaudatore Pirelli e il fatto di provare gomme sperimentali sulla stessa pista dove si sono verificati i problemi è un’opzione che considero pericolosa”, ha dichiarato. Parlando sul sito ufficiale del Cavallino Rampante, Alonso ha ammesso di essersi preso un bello spavento quando domenica scorsa la gomma di Perez gli è esplosa a pochi metri di distanza:“Ero impegnato nel sorpasso di Sergio sulla destra, il che è stata una fortuna. Se fossi andato sulla sinistra forse i detriti della gomma avrebbero colpito il mio casco. Piccoli pezzi di acciaio che viaggiano a 300 km/h sono come proiettili o un coltello”, ha ricordato.

    Fiducia nella Pirelli ma piloti di F1 in guardia

    “Hanno fatto delle modifiche, e abbiamo fiducia che Pirelli risolverà il problema perché sa quello che sta facendo. Staremo a vedere, nella speranza che queste criticità non si ripresentino perché non sono un bene per lo sport. Dobbiamo aspettare e vedere come i cambiamenti influenzeranno le nostre performance - ha proseguito Fernando AlonsoPer rispetto della Pirelli c’è massima fiducia che siano riusciti a risolvere il problema. Ma questo lo vedremo solo in gara. Certo una situazione come Silverstone non può ripetersi, perché sarebbe impossibile correre”. Impossibile correre? Appunto: l’associazione dei piloti di F1 ha reso noto che potrebbe persino valutare il boicottaggio della gara tedesca se si dovessero verificare nuovi episodi pericolosi:“Siamo pronti a guidare le nostre monoposto al limite – si legge nel comunicato della GPDA - tuttavia abbiamo deciso che se emergessero ancora dei problemi durante il Gp di Germania, ci ritireremo immediatamente dalla manifestazione”.

    Alonso: “In Germania capiremo la vera Ferrari”

    “E’ il terzo o quarto cambiamento che fanno in questa stagione. Alcuni ci hanno penalizzato, altri sono stati positivi per noi. E’ un altro punto di domanda di questo fine settimana. Comunque hanno solo cambiato le gomme posteriori, e generalmente sono meno problematiche in termini di warm-up rispetto a quelle anteriori”, ha aggiunto Fernando Alonso chiudendo il capitolo gomme. Lo spagnolo nutre grosse aspettative nei confronti del Gran Premio di Germania 2013, perché si sente di sicuro di poter ottenere risposte chiare su quale sia il reale potenziale della macchina anche in prospettiva futura. “Siamo contenti di aver ridotto lo svantaggio di punti nei confronti di Vettel [dopo il GP di Silverstone, ndr], ma non soddisfatti della nostra prestazione. E’ qualcosa su cui dobbiamo indagare su questa pista, per vedere se Silverstone è stato un caso isolato perché non avevamo il giusto bilanciamento sulla monoposto, oppure perché tutti gli altri hanno progredito e noi abbiamo fatto un passo indietro. La speranza è che in questo weekend si possa ritornare a quello stato di forma che abbiamo mostrato in precedenza”, ha dichiarato il due volte iridato. “Abbiamo condotto un’analisi molto approfondita di Silverstone - ha aggiunto Alonso - poiché non eravamo competitivi, e abbiamo costatato alcuni problemi con la monoposto dal punto di vista delle sue caratteristiche aerodinamiche, e anche sul set-up. Quindi forse possiamo fare meglio qui. In ogni caso, questa e la prossima gara in Ungheria saranno dominate dalle gomme e dalle vetture che vi si adatteranno meglio. Questo significa che dobbiamo interpretare gli nuovi pneumatici il più rapidamente possibile e riuscire a sfruttarli. Ci impegneremo molto su questo aspetto”, ha concluso.

    ALONSO FA VISITA AL CENTRO SHELL