F1 2013: Alonso va a cena con Webber e twitta una foto che fa discutere

F1 2013: Alonso posta su twitter una foto di lui a cena con Webber

da , il

    F1 2013: Alonso va a cena con Webber e twitta una foto che fa discutere

    Quando si dice che in Formula 1 il primo nemico è il proprio compagno di squadra non si sbaglia mai. Prendete il caso di Sebastian Vettel e Mark Webber. Sul rapporto tra i due, ormai frantumato, è stato già detto praticamente tutto. Fernando Alonso, mago della provocazione psicologica, probabilmente con una buona dose di dolo, decide di pubblicare su twitter una foto di lui e Webber insieme a cena. Didascalia bollente:”Una cena tra amici a Dubai”. E tornano alla mente le parole di Flavio Briatore, manager dei due, che così commentò il GP del Brasile 2012 che vide la sofferta vittoria del titolo da parte di Vettel:”L’unico vero alleato di Fernando è stato Mark”.

    Webber corteggiato dalla Porsche

    Le indiscrezioni di radio-paddock dicono che Mark Webber non avrà un 2014 in Red Bull. Sembra improbabile anche che per lui ci siano altre porte aperte di gradimento. I top team, infatti, sono praticamente tutti già sistemati. Persino la Ferrari può sperare di riconfermare un ritrovato Massa. Insomma, l’australiano potrebbe proseguire la carriera altrove. E dove? Nella Le Mans Series con la Porsche. La casa tedesca ha smentito ma secondo la Bild sarebbe già stata fatta una proposta: 3 anni di contratto per puntare a fare grandi cose assieme.

    Raikkonen resterà alla Lotus

    Un eventuale sostituto di Webber potrebbe essere Daniel Ricciardo. Se si vuole credere a qualcosa di più suggestivo, però, si può pensare anche a Kimi Raikkonen. In finlandese è grande amico di Vettel e piace molto alla dirigenza dei lattinari. Secondo Gerard Lopez, boss della Genii Capital (società che controlla la maggioranza del pacchetto azionario della Lotus), il campione del mondo 2007 non si muoverà da Enstone:“Ci sono un insieme di fattori da valutare – ha detto – abbiamo un rapporto eccellente: noi abbiamo il pilota che vogliamo e lui si trova nella squadra che vuole. Kimi non è il tipo di persona che va a firmare pre-contratti con altri team. Se riusciremo a dargli ancora quello di cui ha bisogno penso proprio che resterà”.

    FOTOGALLERY: SCONTRI IN ATTESA DEL GP DEL BAHREIN