F1 2013, test: Perez allarmato dal degrado gomme della McLaren

da , il

    Veloce ma mangiagomme. Sarà così la McLaren che vedremo in azione a Melbourne in occasione della prima gara della stagione 2013 di Formula 1? E’ Sergio Perez a lanciare l’allarme. Dopo aver chiuso la seconda giornata di test sul circuito di Barcellona, il pilota messicano definisce “estremo” il degrado degli pneumatici e chiama in causa anche il lavoro svolto dalla Pirelli. L’esternazione fa particolarmente rumore se si pensa che proprio Perez è unanimemente riconosciuto come uno dei piloti più bravi e delicati nel gestire il consumo delle gomme.

    Perez: “Mai visto un degrado così!”

    “La situazione è molto difficile. E’ stata una grande sorpresa - ha così riportato Autosport le parole di Sergio Perez dopo il secondo giorno di test a BarcellonaDi solito nei test invernali si vede un gran degrado, ma mai così tanto. Abbiamo provato a fare una simulazione di gara e ci siamo un po’ preoccupati. Ma stiamo ancora imparando a conoscere le gomme e penso che quando faremo sul serio le cose cambieranno anche perché, se saremo in questa situazione a Melbourne, vedremo qualcosa come sette o dieci fermate”. Come nota positiva, Perez si gode il miglior tempo di giornata:“In sintesi è stata una giornata positiva e molto importante per noi. Siamo riusciti a completare un sacco di chilometri e abbiamo concluso il programma, quindi sono molto felice in questo senso. Abbiamo, però, molto lavoro da fare prima di Melbourne. Dobbiamo massimizzare tutte le possibilità per rendere questa vettura migliore prima dell’inizio di stagione”.

    Raikkonen: “Frustrato dai problemi tecnici”

    Kimi Raikkonen ammette di credere molto nelle ambizioni del team Lotus. Sul fronte del lavoro in pista, però, non gli va bene neanche oggi! Ieri lamentava problemi di registrazione dei dati telemetrici. Oggi accusa un fastidioso guasto al cambio. L’uomo di ghiaccio si ferma a quota 43 giri e non nasconda la delusione:“Se ieri non era una giornata ideale, oggi non è cambiata molto. Per fortuna, una volta tornati in pista abbiamo visto che la macchina ha un buon passo. Le prove sono fatte per trovare i problemi e in questo senso stiamo facendo un buon lavoro, ma è frustrante. Non è un segreto che si vuole ottenere quanti più giri possibile e questo resta l’obiettivo per il resto di queste due settimane di test”. Domani e venerdì sarà in azione Romain Grosjean.

    La Williams convince Bottas

    Valtteri Bottas è molto contento dello stato di forma della nuova Williams FW35. La vettura di Grove è stata presentata solo ieri ma pare non soffrire di grossi problemi di gioventù. “Ho avuto un sorriso sul mio viso dopo la prima uscita. Sento che abbiamo fatto un miglioramento – ha dichiarato il debuttante finlandese ai giornalisti presenti a Barcellona - Il pacchetto è buono anche se ci sono margini di miglioramento. Ricordo la prima impressione che ho avuto lo scorso anno con la FW34 e devo dire che ho sentito subito che andava meglio. E’ facile da guidare e si riescono a fare tempi interessanti con una certa costanza”.