F1 2014, McLaren: Boullier nuovo direttore delle attività in pista

Eric Boullier si accasa in McLaren dopo la fine dell'avventura in Lotus

da , il

    F1 2014, McLaren: Boullier nuovo direttore delle attività in pista

    Non ha fatto troppa fatica a trovare una nuova sistemazione Eric Boullier. Andrà in McLaren, dove ricoprirà il ruolo di “racing director” dal 3 febbraio prossimo, qualcosa di nuovo e diverso dal direttore sportivo o team principal. Lavorerà fianco a fianco con Jonathan Neale e renderà conto direttamente a una nuova figura il CEO della divisione corse McLaren, una sorta di alter-ego di Ron Dennis per quel che riguarda l’attività sportiva del marchio di Woking. In attesa che venga nominato un nuovo elemento, sarà Neale a rivestire il ruolo. Chi potrebbe essere il nome nuovo? Ross Brawn è pronto a rientrare…

    «Prima di tutto, considero questo incarico come un onore, un privilegio e un’opportunità fantastica», ha commentato Boullier. Guarda anche:

    «Le strutture del McLaren Technology Centre e gli uomini a disposizione della McLaren Racing sono di livello mondiale, sono straordinariamente emozionato alla prospettiva di unirmi a loro in una squadra di tale livello. Sono desideroso e determinato nell’essere parte attiva, lavorando insieme agli altri con una nuova struttura organizzativa per apportare le modifiche necessarie e tornare al successo».

    Ron Dennis ha spiegato come l’ingaggio di Boullier faccia parte di quel programma di rinnovamento del management: «La mia intenzione è quella che da ora in avanti tutti alla McLaren Racing comprendano le loro responsabilità e compiti, concentrandosi sulle rispettive aree di competenza. Annunceremo in seguito chi ricoprirà il ruolo di Chie Executive Officier della divisione corse, che sarà il tramite tra me ed Eric».

    L’addio alla Lotus

    In casa Lotus c’è aria di rivoluzione. Perso un tecnico di prim’ordine come James Allison, perso Kimi Raikkonen per i mancati pagamenti dell’ingaggio, appiedato Davide Valsecchi, il team inglese sostituisce anche il team principal: Eric Boullier cede il suo ruolo a Gerard Lopez, già presidente del board. Un comunicato spiega come il cambiamento vada nel senso di un rafforzamento della struttura e nell’incrementare il ruolo dello sponsor Genii, oltre ad accentrare le attività strategiche, commerciali e sportive.

    Il nuovo impegno per Gerard Lopez porta anche la divisione delle responsabilità dirigenziali all’interno del board con Andy Ruhan. Lotus che sarà assente ai test di Jerez, al via il prossimo 28 gennaio, mentre si presenterà con la nuova monoposto in Bahrain. E sarà in quell’occasione che verranno annunciati i nuovi sponsor e partner commerciali, che dovranno assicurare una tranquilla sopravvivenza del team.

    I soldi di Maldonado portano certe garanzie e il discorso interrotto con Quantum è stato riallacciato. Vedremo a quali risultati porterà. Non c’è più posto per Boullier, bravo a traghettare il team al vertice tra mille difficoltà. Dal paddock si vocifera che abbia già imboccato la strada che da Enstone porta a Woking. Raccogliere l’eredità di chi ha tenuto insieme la squadra non sarà facile per Lopez, chiamato a dirigere dal muretto Grosjean e Maldonado, certo non due tipi tranquilli.

    «Il team Lotus F1 non è mai rimasto fermo e guardiamo a quella che si preannuncia come una stagione 2014 emozionante con una monoposto innovativa, nuovi partner e una nuova struttura manageriale a Enstone. Grandi risultati sono stati ottenuti negli anni passati e dobbiamo proseguire quest’ondata. Siamo fieri di annunciare l’accordo con YotaPhone e i suoi azionisti, che diventeranno importanti partner di Genii e sponsor del team. Ringraziamo Eric per tutto il duro lavoro negli ultimi quattro anni e siamo fiduciosi potremo continuare a lottare come uno dei top team in Formula 1 nelle stagioni a venire», ha dichiarato Lopez.

    Le monoposto 2014

    22 gennaio 2014 – Force India

    23 gennaio 2014 – Williams

    24 gennaio 2014 – McLaren (online, ore 12:00)

    24 gennaio 2014 – Lotus (online, ore 12:00)

    25 gennaio 2014 – Ferrari (ore 14:30)

    26 gennaio 2014 – Sauber (online)

    27 gennaio 2014 – Toro Rosso (Jerez)

    28 gennaio 2014 – Red Bull (Jerez, in pista)

    28 gennaio 2014 – Mercedes (Jerez, in pista)

    28 gennaio 2014 – Caterham (Jerez)

    Marussia?

    McLaren MP4-29 2014