F1 2018: presentata la McLaren MCL33 di Alonso

Livrea papaya ispirata alle origini di Bruce McLaren per la nuova MCL33 con cui Alonso cerca il riscatto nella stagione 2018 di F!

da , il

    F1 2018: presentata la McLaren MCL33 di Alonso

    Questa mattina è stata svelata la nuova McLaren MCL33 di Fernando Alonso e Stoffel Vandoorne che sfoggia una livrea old style arancio papaya con inediti dettagli blu analoga a quella usata per l’esperienza in Indycar e ispirata al colore neozelandese di Bruce McLaren.

    Si tratta della prima monoposto della lunga storia McLaren in Formula 1 motorizzata dalla Renault e sancisce l’inizio di una nuova era dopo il triennio da incubo patito con la Honda.

    Il progetto McLaren MCL33 non è però in netta rottura con il passato. A Woking sono convinti che la vettura dello scorso anno fosse già molto valida a livello aerodinamico tant’è che hanno confermato e sviluppato diversi concetti già noti sulla MCL32.

    Guarda anche:

    In particolare, non ci sono grossi colpi di scena per la concezione del posteriore della vettura così come nelle paratie laterali. Unica eccezione è data da una maggior rastrematura del cofano motore grazie al minor ingombro della power unit Renault. All’anteriore, infine, si nota un ritorno al muso del 2015 con il bulbo sporgente.

    Obiettivo più o meno apertamente dichiarato da parte dei vertici del team McLaren è essere la miglior squadra motorizzata Renault, ovverosia giocarsela ad armi pari con la Red Bull e finire spesso a volentieri in zona podio dando fastidio anche a Mercedes e Ferrari.

    Presentazione nuova MclaRen 2018

    Alonso crede nella nuova sfida

    Il motore Renault ha dato un’iniezione di grande fiducia a Fernando Alonso che ha il grande bisogno di tornare a lottare per la vittoria dopo tre annate da spettatore. “Ho trascorso un inverno molto corto dato che ho disputato anche la 24 ore di Daytona - ha ricordato Alonso – ma non vedo l’ora di mettermi al volante di questa macchina. La MCL33 è una vettura davvero importante per tutto il team, perché vogliamo sia competitiva avendo sviluppato tutti i punti di forza dello scorso anno e potendo beneficiare di una nuova power unit. Crediamo ci siano i presupposti per compiere un grande passo in avanti”.

    Stoffel Vandoorne ha aggiunto:“Siamo molto curiosi di scoprire le prestazioni di questa vettura perché rappresenta un momento importante nella storia del team. La mia speranza è poter avere un pacchetto affidabile da inizio stagione così da riuscire a lavorare senza intoppi allo sviluppo. Sarebbe fantastico poter effettuare i test senza problemi così da presentarci in grande forma al GP d’esordio in Australia”.