Nuova Williams FW-41 F1 2018: presentata la vettura di Stroll e Sirotkin

La Williams lascia intravedere buone ambizioni con la Fw-41 firmata da Paddy Lowe e motorizzata Mercedes

da , il

    Nuova Williams FW-41 F1 2018: presentata la vettura di Stroll e Sirotkin

    Presentata la Williams FW-41 che scenderà in pista nella stagione di Formula 1 2018! Eccola, con la sua livrea ormai classica determinata dallo sponsor Martini e con la novità Halo sopra l’abitacolo. La monoposto firmata dal nuovo direttore tecnico Paddy Lowe è stata svelata via web:“Ci siamo staccati dal vecchio progetto per approcciarci con una nuova filosofia”, ha ammesso l’ex uomo Mercedes lasciando intendere che la Fw-41 possa sfoggiare un potenziale del tutto inedito.

    A prendere lungamente la parola durante la cerimonia di presentazione è stata Claire Williams che ha speso diversi minuti a giustificare la scelta di affiancare Sergey Sirotkin a Lance Stroll anziché puntare su Robert Kubica come in moltissimi addetti ai lavori avrebbero preferito.

    Williams difende scelta Sirotkin

    Ci sarà tempo per analizzare le “vere” soluzioni tecniche scelte dalla Williams per la FW-41 rispetto al modello utilizzato per la cerimonia di presentazione della stagione 2018 di Formula 1. Intanto, Claire Williams, ha elargito frasi di circostanza:“Non vediamo l’ora che inizino i test dato che abbiamo fatto grandi sforzi per la progettazione di questa monoposto. Lo scorso anno abbiamo avuto alti e bassi ma Stroll ha mostrato una grande crescita arrivando a pareggiare le prestazioni di Felipe Massa riuscendo anche a salire sul podio. Quest’anno potremmo avvalerci anche sull’esperienza di Robert (Kubica) e sulla freschezza di Sergey (Sirotkin)”. Sul russo ha precisato:“Non è stata una scelta facile ma lui ci ha impressionato durante la sua permanenza in fabbrica”.

    Williams F1 2018: Kubica grida “presente”

    Stando alle parole di Claire Williams, Robert Kubica non avrà un ruolo marginale nel team Williams durante la stagione di F1 2 018. Sarà impegnato in 3 sessioni di prove libere e durante i test. Qualcuno, probabilmente, si aspettava qualcosa di più ma è già un buon inizio stando alle parole del diretto interessato:“Il mio obiettivo è macinare quanti più chilometri possibile e mettermi a disposizione del team. Non sarà facile vedere i miei colleghi che corrono ma avrò anch’io un’agenda fitta di impegni. Sono pronto a conoscere le piste dove non sono mai stato e rivedere i vecchi circuiti. Sono entusiasta all’idea di rimettere piede nel paddock e non vedo l’ora di ricominciare”.