F1 a Monza: Alonso si stupisce di se stesso

Fernando Alonso è il più sorpreso per l'ottima qualifica messa a segno nel weekend del gran premio d'Italia

da , il

    F1 a Monza: Alonso si stupisce di se stesso

    È “solo” una pole position è vero. La gara è ancora tutta da giocare, vero anche questo. Ma nella giornata di sabato, Fernando Alonso si è già abbondantemente riconquistato l’affetto e la stima dei suoi tifosi. Sul circuito di Monza lo spagnolo della Ferrari, reduce da un weekend in Belgio disastroso e prossimo a lasciare spazio ai suoi rivali nella lotta al titolo iridato 2010, ha invece messo tutti a tacere portandosi in cima alla vetta sulla griglia di partenza del gran premio d’Italia. Prima pole stagionale per il team di Maranello e una voglia di riscatto che forse potrebbe partire proprio dalla gara di casa.QUALIFICHE F1. Il pilota della Ferrari, dopo la splendida performance nelle qualifiche del sabato, ha ammesso di essere rimasto sorpreso dalla pole position conquistata, la prima per il team del cavallino, a secco dal 2008. Tanto felice quanto sbalordito quindi lo spagnolo di rosso vestito che a fine giornata ha candidamente dichiarato: “È stata una bella sorpresa!”. L’ex campione del mondo porta così a 19 le pole position conquistate nella sua carriera in Formula1 e la prima per quanto riguarda invece la stagione 2010. Solo Lewis Hamilton finora era riuscito, nel weekend del gran premio del Canada, a spezzare l’incantesimo della Red Bull, regina incontrastata delle qualifiche fin dall’inizio dell’anno.

    FERNANDO ALONSO. “Quando mi sono fermato al parco chiuso mi hanno comunicato via radio che avevo fatto registrare il miglior tempo ma c’erano ancora un paio di piloti in pista e Button soprattutto era velocissimo. Ho subito pensato che sarebbe arrivato qualcuno a soffiarci la prima posizione per pochi centesimi. Ma oggi invece ce l’abbiamo fatta!”. La pole di Fernando Alonso arriva in un weekend molto particolare, non solo perché la Ferrari corre in casa e il pubblico delle rosse come al solito è particolarmente appassionato e partecipe, ma anche perché lo spagnolo nella tappa italiana si gioca il tutto e per tutto in ottica mondiale. 41 punti dividono infatti il pilota delle Asturie dall’attuale leader in classifica Lewis Hamilton, eppure Alonso ha dichiarato di non sentirsi affatto sotto pressione per la vittoria di domenica, benché risulterà vitale finire sul podio. “Non siamo ossessionati dalla vittoria di domani o da quelle nelle prossime gare, ma sappiamo anche che non possiamo permetterci di nuovo di non arrivare al traguardo o di arrivarci in una posizione scarsa. Ciò di cui abbiamo bisogno è essere coerenti nei risultati, visto che finora da questo punto di vista non siamo stati in grado di imporci”.

    Foto: AP/LaPresse