F1 a Monza, Ferrari: buona la prima per Massa e Alonso

Partono bene le Ferrari nel weekend del gran premio d'Italia

da , il

    F1 a Monza, Ferrari: buona la prima per Massa e Alonso

    Si accendono i motori sul circuito di Monza e subito i campioni fanno a gara per contendersi la prima fila. Nella prima giornata di prove libere sulla pista brianzola è stato Sebastian Vettel il più veloce e dietro di lui si sono imposti i due piloti della Ferrari. In un gran premio che risulterà cruciale per il team di Maranello, e non solo perché si corre in casa, per ora le rosse sembrano quantomeno tenere il passo dei colleghi rivali. Il venerdì come sempre è troppo presto per parlare, ma se anche la giornata di sabato confermerà la presenza dei big nelle prime file, a Monza ci sarà da divertirsi.STEFANO DOMENICALI. Dopo aver tirato un sospiro di sollievo per il mancato “schianto” di Felipe Massa nel corso delle libere2, Stefano Domenicali ha parlato di un buon inizio per i suoi uomini in rosso, anche se sa bene che i tempi del venerdì contano ben poco. “Mi si è fermato il cuore per un attimo quando Felipe è finito nella ghiaia”, ha confessato il team principal della Ferrari. “È stato fortunato che non ha centrato le barriere visto che la macchina in quel momento era decisamente veloce. È stato un peccato, perché stava migliorando il suo tempo, ma è anche vero che siamo solo a inizio weekend. L’importante sono i dati raccolti fino ad ora, che ci permetteranno di lavorare al meglio per preparare la monoposto in vista delle qualifiche. Il gran premio d’Italia per noi è importantissimo: corriamo davanti al nostro pubblico e siamo in una situazione delicata per quanto riguarda il mondiale, per questo cercheremo di dare il massimo, per noi e per i nostri tifosi”.

    FERNANDO ALONSO. Secondo posto per l’ex campione del mondo, che ha chiuso la prima giornata di prove alle spalle del velocissimo Sebastian Vettel. Lo spagnolo della Ferrari, che cerca il riscatto dopo la disastrosa tappa di Spa, è soddisfatto di come è cominciato il weekend. “Siamo contenti dei risultati raggiunti in queste prime sessioni. Abbiamo testato diverse configurazioni aerodinamiche e ora si tratta di studiare con attenzione i dati raccolti per fare la scelta giusta in vista della giornata di sabato. Sebbene il tracciato di Monza richieda un basso carico aerodinamico, bisogna trovare il giusto compromesso, specialmente in modo da non pregiudicare la stabilità della vettura in frenata: la velocità di punta è importante ma non è tutto. Tra la sessione del mattino e quella del pomeriggio abbiamo apportato alcuni cambiamenti che sembrano portarci nella giusta direzione, ma dobbiamo tenere a mente che giravamo con diversi carichi di benzina. Spesso abbiamo visto come la situazione può cambiare velocemente dal venerdì al sabato, per questo non voglio fare previsioni. Non sarà comunque un weekend facile: la Red Bull come al solito è velocissima e anche la McLaren sembra essere in forma”.

    FELIPE MASSA. È di buonumore il pilota brasiliano, che ha inaugurato il weekend italiano con un buon terzo posto, alle spalle del compagno di squadra. E in merito alla sua “deviazione” nella ghiaia alla fine della seconda sessione ha così ironizzato: “Ho cercato di emulare Kimi (Raikkonen) facendo un po’ di rally… Scherzi a parte, sono stato fortunato”. Unica nota dolente, la vettura è stata lievemente danneggiata e Massa ha dovuto così rinunciare alla parte finale del programma stabilito dal team. “Nel complesso però è stata una buona giornata che ci ha visto migliorare costantemente e devo dire che sono soddisfatto di come la mia F10 si comporta sulla pista di casa”.

    Foto: AP/LaPresse