F1 a Silverstone: Webber più forte dei favoritismi

Formula 1: Mark Webber vince il Gran Premio di Gran Bretagna sul circuito di Silverstone

da , il

    F1 a Silverstone: Webber più forte dei favoritismi

    Il Gran Premio di Gran Bretagna che si è corso sul circuito di Silverstone ha fatto vedere un vero dominatore: il suo nome è Mark Webber. Il pilota australiano ha vinto contro tutti. Contro il proprio compagno di squadra e contro la propria squadra che lo ha mandato su tutte le furie quando poco prima delle qualifiche gli ha tolto la nuova ala per montarla sulla RB6 del tedesco dimostrando di avere delle chiare preferenze! Sbarazzatosi di Vettel, Webber ha avuto vita facile…

    WEBBER. “Evidentemente c’è qualcuno dall’alto che ci guarda - ha commentato Webber la vittoria dopo l’ingiustizia subita da parte del suo team e che lo ha mandato su tutte le furie – La prima parte del GP è stata positiva perché ho preso vantaggio su Hamilton. Poi dopo il pit stop ho cercato di amministrare gli pneumatici. Quando è entrata la safety car ho controllato la situazione senza problemi. Al via sono riuscito a superare Sebastian in modo regolare. Tra noi non ci sono stati problemi”.

    HORNER. “I nostri piloti hanno guidato benissimo. Tutti e due hanno fatto una grandissima gara. Sono molto contento e fiero di loro”, ha minimizzato i problemi in famiglia il team principal Red Bull. Entrando nello specifico sull’ala spostata dalla monoposto di Vettel a quella di Webber, ha dichiarato:“Abbiamo preso questa decisione sulla base delle posizioni in campionato e delle prestazioni nella terza sessione di prove libere. Mark sa che non c’è malizia nella decisione, nè una manipolazione”. Sarcastico Vettel, svicola sul rapporto con Webber:“Cosa volete da me e Mark? Io e lui non siamo amici, troppa differenza d’età”.

    HAMILTON. Entusiasmo alle stelle per l’idolo di casa, un secondo posto che vale oro:“Questo secondo posto è il risultato di un duro lavoro fatto in questi giorni. Non eravamo al livello della Red Bull ma abbiamo raccolto molti punti e siamo ancora davanti nel campionato costruttori. Webber ha fatto un lavor fenomenale e gli faccio i complimenti. Sapevo che sul passo non potevo fare nulla per cui ho provato ad impensierirlo nei primi giri dando il massimo ma lui ha preso il largo”.

    ROSBERG. Chiude il podio Rosberg che ritorna a bere champagne dopo il GP della Cina:“Son partito bene ma Kubica mi ha rallentato e Alonso che mi spingeva da dietro. Alla fine il risultato è dipeso da un gran progresso fatto sulla macchina e grazie alla strategia che mi ha fatto stare fuori con le morbide un po’ più di Alonso e Kubica”.