F1, anche Imola entra nel calendario 2020: il GP dell’Emilia Romagna si correrà il 1° novembre

Il GP di Imola torna in Formula 1 a distanza di 14 anni dall'ultima volta. Insieme a lui anche il Nurburgring e Portimao

da , il

    Il GP di Imola torna in calendario nel 2020

    L’Italia cala il tris: dopo la gara di Monza e quella del Mugello, la stagione 2020 vedrà protagonista anche il circuito di Imola. La Formula 1, in una stagione fortemente influenzata dall’epidemia di Covid-19 che ha ridisegnato il calendario, torna quindi sul tracciato emiliano. Le voci su un possibile ritorno circolavano da parecchio tempo, ma adesso c’è l’ufficialità: si chiamerà GP dell’Emilia Romagna e si terrà nel weekend del 30 ottobre e 1 novembre. Insieme alla gara di Imola, poi, altri due circuiti sono stati ufficializzati: quello del Nurburgring, previsto per il weekend 9-11 ottobre, e quello di Portimao che si terrà il 23-25 ottobre.

    Insieme a Imola anche Nurburgring e Portimao

    Un ritorno, quello di Imola, a 14 anni di distanza dall’ultima volta: l’ultima apparizione delle monoposto di Formula 1 all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari, infatti, è datata 2006 con Michael Schumacher a trionfare sulla Ferrari. Il GP dell’Emilia Romagna sarà quindi la terza gara del 2020 che si correrà sul suolo italiano. “Siamo lieti di continuare a compiere notevoli progressi nel finalizzare i nostri piani per la stagione 2020 e siamo entusiasti di dare il benvenuto a Nurburgring, Portimao e Imola nel calendario rivisto” ha affermato Chase Carey, Presidente e CEO della Formula 1. “Vogliamo ringraziare i promotori, i team e la FIA per il loro pieno supporto nei nostri sforzi per portare i nostri fan a gare entusiasmanti in questa stagione durante un periodo senza precedenti” ha concluso.

    Il calendario della Formula 1 2020, quindi, comincia a prendere sempre più corpo: al momento sono 13 le gare confermate con la Formula 1 che prevede di disputare tra le 15 e le 18 gare. L’impossibilità di correre i GP di Brasile, Usa, Messico e Canada lascia quindi aperto uno spiraglio per correre in Malesia e Vietnam, dopo Imola, con un finale già stabilito in Bahrain con la tappa finale ad Abu Dhabi a dicembre.