F1, Briatore: non torno in Formula1

da , il

    F1, Briatore: non torno in Formula1

    L’abbiamo visto aggirarsi nei box del cavallino al gran premio di Monza, e non solo. Flavio Briatore ultimamente è tornato a fare visita al Circus un pò troppo spesso per non destare sospetti su un suo possibile rientro in Formula1 nei prossimi anni, quando scadrà il veto imposto dalla FIA per l’ex boss della Renault, coinvolto nel famoso crash-gate di Singapore. Da quando il tribunale di Grande Istanza di Parigi lo ha infatti riammesso a circolare nei box, il manager cuneese è riapparso in più occasioni. Solo uno spettatore o c’è davvero qualcosa che bolle in pentola? Flavio Briatore si dichiara soddisfatto della sua nuova vita, ma chissà cosa accadrà allo scadere del suo allontanamento forzato…TORNO O NON TORNO? Insieme a Kimi Raikkonen, che pur lontano dai circuiti continua a far parlare di sé – e che alla fine, quando sembravano solo chiacchiere, ha realmente preso contatti per rientrare in Formula1 con la Renault a partire dal 2011 – anche Flavio Briatore è uno di quei personaggi che al Circus in qualche modo “manca”, specialmente dal punto di vista mediatico, e tv e giornali infatti non si perdono una sua mossa, pur lontano dai circuiti. Lo abbiamo seguito durante il processo per lo scandalo del crash-gate del gran premio di Singapore, con il pubblico diviso sulla scelta tra la sua riabilitazione e la sua radiazione a vita dal mondo della Formula1; non ci siamo persi nemmeno un dettaglio della sua vita privata, dal matrimonio con la bella e giovane Elisabetta Gregoraci fino alla nascita del primogenito Nathan Falco; e ora che lo vediamo spuntare un po’ ovunque sui circuiti in giro per il mondo non possiamo non chiederci che cosa stia tramando l’ex team principal della Renault. Dopo la sua comparsata nei box della rossa al gran premio di Monza, in cui ha tessuto lo lodi del suo pupillo Fernando Alonso, difficile pensare a una semplice visita. Eppure, proprio dopo l’appuntamento italiano, Briatore ha voluto smentire le voci di un suo probabile ritorno in Formula1 nei prossimi anni, dichiarando di preferire di gran lunga volersi godere lo spettacolo da semplice spettatore, per ora.

    FLAVIO BRIATORE. “Sono molto felice di fare il papà”, ha ammesso Briatore. “Non sono mai stato così rilassato in vita mia e mi accorgo che l’esistenza può essere davvero meravigliosa”. E alla domanda su un suo possibile ritorno ai box, il manager italiano sembra non avere dubbi: “Difficilmente tornerò indietro. Ho vinto sette titoli iridati con diverse squadre. Voglio divertirmi con quello che faccio, questa è la mia motivazione e non perché sento il bisogno di un lavoro. Al momento so che non mi divertirei in Formula1 perché sono felice di ciò che sto facendo: il padre, il marito e prendermi cura dei miei investimenti”. E questa sua nuova veste di spettatore ha anche reso Briatore molto più sensibile a ciò che il pubblico vuole vedere in pista: “Le corse sono da sempre un evento spettacolare e i fan vogliono vedere la battaglia tra i loro beniamini. Spesso ai box ci si dimentica di ciò che fa animare la folla sugli spalti e si pensa solo ai miliardi investiti e al lavoro degli ingegneri: ma la Formula1 deve essere qualcosa per cui valga la pena pagare il biglietto!”.