F1, decisioni del Consiglio Mondiale FIA: prima le buone, poi le cattive!

Come ogni Consiglio Mondiale della FIA che si rispetti, anche quello tenutosi ieri a Parigi, ha portato delle radicali variazioni ai regolamenti che lo stesso Consiglio Mondiale aveva varato solo qualche mese prima

da , il

    F1, decisioni del Consiglio Mondiale FIA: prima le buone, poi le cattive!

    Come ogni Consiglio Mondiale della FIA che si rispetti, anche quello tenutosi questa settimana a Parigi, ha portato delle radicali variazioni ai regolamenti che lo stesso Consiglio Mondiale aveva varato solo qualche mese prima. Variazioni decisamente positive per alcuni aspetti, negative per altri.

    Variazioni che confermano ancora la totale inadeguatezza del governo di questo sport, incapace di dare un regolamento solido e soprattutto incapace di avere delle idee e di portarle avanti con coerenza.

    La notizia buona è che dal prossimo anno sarà vietato il controllo della trazione. Finalmente.

    Pericolo scampato, allora, visto che il precedente regolamento diceva l’esatto contrario. Vale a dire che sarebbe stato liberalizzato qualsiasi tipo di aiuto tecnologico al pilota.

    Altra buona notizia riguarda il congelamento dei propulsori. La norma ovviamente resta. Ma viene allargato l’elenco delle parti modificabili a frizione, pompe idrauliche, sistemi di iniezione, alternatore, pompe di benzina, olio e acqua, scarichi e sensori elettrici.

    Note negative, invece, arrivano sul fronte dei pneumatici. Ancora nulla di fatto per le gomme slick. Dovevano tornare dal 2008, ma per ora resteremo con quelle scanalate. Invariati anche peso e larghezza delle monoposto.