F1, GP Austria Prove Libere 1: Hamilton guida il gruppo, Ferrari in difficoltà

Nella seconda sessione di prove libere il britannico grande protagonista davanti al compagno di squadra. Quarto tempo per Vettel, ma le Rosse sono apparse in ritardo rispetto ai rivali

da , il

    Lewis Hamilton durante le prove libere in Austria

    La Formula 1 torna in pista, in Austria vanno in scena le prime prove libere della stagione 2020 e dopo un lungo letargo è ancora la Mercedes a rispondere presente alla prima chiamata. I due piloti delle Frecce d’argento, vestite di nero per sensibilizzare sul tema del razzismo, riprendono esattamente da dove avevano lasciato con Lewis Hamilton a farla da padrone e il suo compagno Valtteri Bottas a seguirlo a ruota.

    Mercedes subito avanti, Ferrari in ritardo

    A suonare la carica è stato subito Lewis Hamilton che, fermando il cronometro sull’1:04.816 si prende la prima posizione precedendo il compagno di squadra Valtteri Bottas, secondo con un ritardo di oltre 3 decimi e mezzo. Terzo, invece, Max Verstappen che, nonostante un testacoda senza conseguenze, riesce a prendersi il podio seppur con sei decimi di ritardo. Più staccate le Ferrari che, però, non sono apparse molto interessate al tempo: Charles Leclerc chiude infatti al 10° posto, Vettel al 12°. Troppo distanti per essere valori veritieri ma certamente indicativi dello stato di forma non esaltante delle due vetture di Maranello. Bene, infine, la McLaren di Carlos Sainz, 4°, così come Sergio Perez, 5° con la Racing Point davanti a Norris, Albon, Ricciardo e Magnussen. Sono solo le prime prove libere, ma le prerogative per assistere a uno spettacolo in grande stile sembrano esserci tutte.