F1 GP Silverstone 2012, Ferrari: strategia sbagliata o sconfitta inevitabile?

Formula 1: la Ferrari commenta la strategia che ha portato Fernando Alonso al secondo posto del GP di Silverstone

da , il

    F1 GP Silverstone 2012, Ferrari: strategia sbagliata o sconfitta inevitabile?

    La Ferrari vede sfumare la vittoria nel Gran Premio di Silverstone di Formula 1 2012 per colpa di una tattica sbagliata? Qualcuno sostiene che la strategia della scuderia italiana sia stata, in realtà, più che perfetta. Tant’è che ha illuso milioni di tifosi nonostante la Red Bull fosse superiore. Sono due modi diversi per vedere lo stesso risultato. A noi non piace essere teneri nei confronti degli strateghi che commettono gravi errori di valutazione. Stavolta, però, dobbiamo difendere l’operato del box di Maranello. In effetti, era praticamente impossibile fare di meglio del secondo posto. Anche partendo con gomme morbide o ritardando una delle due soste, il risultato finale sarebbe stato lo stesso. Se non addirittura peggiore…

    Ferrari, Domenicali: “Non avevamo il passo con le gomme morbide”

    “Devo dire che è stato un peccato ma dobbiamo ammettere che non avevamo il passo con le gomme soft – ha dichiarato Stefano Domenicali al termine del GP di Silverstone 2012 - Facciamo i complimenti a chi ha vinto ma anche noi siamo contenti perché abbiamo raccolto punti importanti in classifica sia dei piloti che dei costruttori. Ora abbiamo altre gare importanti nelle quali dobbiamo massimizzare il risultato cercando di capire i nostri punti deboli e risolvendoli”. Il team principal ha una citazione anche per Massa:“Ci ha aiutato nel campionato. La Red Bull ha fatto punti importanti ma noi abbiamo recuperato sugli altri avversari perché anche questo è un obiettivo alla nostra portata”. Se si vuole capire come Fernando Alonso potesse evitare il sorpasso di Mark Webber, dobbiamo affidarci ai commenti dei tecnici della Ferrari. Solo loro sono in possesso di tutte le informazioni. Il resto è roba da bar. “E’ chiaro che è sempre deludente perdere nel finale – ha ammesso il direttore tecnico Pat Fry - Le gomme morbide sono state troppo delicate. E’ andata così. Anche se avessimo montato le gomme morbide al primo stint, avremmo sofferto perché avremmo dovuto girare con il pieno di benzina. Dobbiamo lavorare sulla performance senza mai mollare – ha concluso il britannico – anche perché abbiamo dalla nostra una buona affidabiltà”.

    Fernando Alonso: “Ha vinto il più forte”

    Fernando Alonso ha pochi rimpianti:“Sarebbe stato molto bello vincere due GP di fila ed ero quasi riuscito nell’impresa ma nell’ultimo stint Mark era più veloce di me e non ho potuto fare nulla. Devo fare i complimenti a lui ed alla Red Bull ma anche anche alla mia squadra perché stiamo lottando per la vittoria stabilmente. Nel mondiale sono ancora al primo posto e questo è il mio vero obiettivo. Oggi ho perso nei confronti di Mark ma ho guadagnato nei confronti degli altri”, ha ricordato lo spagnolo. Anche Felipe Massa ritiene che la strategia scelta dalla Ferrari per il compagno di box sia stata la migliore:“Io sono partito con le morbide ed alla fine ho potuto usare la dura. Fernando, invece, ha dovuto girare con le soft ed ha perso terreno. Non sarebbe cambiato molto. All’inizio si è avvantaggiato sugli altri quando loro avevano le gomme morbide ed alla fine è avvenuto il contrario. La buona notizia è che abbiamo avuto una macchina competitiva quasi al livello della Red Bull. Stiamo lavorando nella direzione giusta”.